Presto il nuovo negozio a MilanoAngelo Galasso

Il dandy e il dandysmo vanno sempre di moda, grazie anche allo stile e alle collezioni di Angelo Galasso, stilista italiano che letteralmente spopola a Londra e New York, Mosca e Milano. Il suo mantra è «tradition in evolution», ovvero elementi della più classica tradizione italiana impreziositi con dei dettagli flash che tanto piacciono ad Al Pacino e Paul MacCartney, Michael Caine e Roger Moore, ovvero dei divi evergreen con una personalità fortissima ed una vanità infinita. La capsule colection Modern Dandy esalta l'uomo che ama piacere con dei tessuti pregiati quali la vicuña e il puro cachmere, trasmettendo un linguaggio retro, molto anni settanta, con fantesie check abbinate ad abiti e giacche dai rever a lancia, lane impreziosite da bottoni gioiello e dettagli in pelle, camicie in seta con polsini porta orologio. Il fit dei capi risulta asciutto, le spalle importanti, tutta la collezione è studiata nelle sue modellazioni per dare slancio ed eleganza alla figura maschile. L'uso dei pellami pregiati nella parte capospalla conferisce definitivamente alla collezione il giusto appeal, decretandone la filosofia luxury declinata al gusto contemporaneo.
Per concludere, altra buona notizia per i fan e clienti dello stilista: il mese prossimo aprirà la nuova house (cosi si chiamano i boutique monomarca di Angelo Galasso) in Corso Matteotti 8, che sostituirà l'attuale negozio di Via Montenapoleone, 450 mq e tre vetrine che rispecchiano le esigenze di crescita del marchio. «La nostra collezione si é sviluppata di pari passo al gusto sofisticato ed eclettico del nostro cliente, è giunto il momento di presentarla in uno spazio più ampio, con aree dedicate alle diverse tipologie di prodotto - racconta lo stilista -. Ho sempre amato location defilate dove il cliente si possa sentire a suo agio e diventare parte della nostra famiglia allargata. Particolare risalto sarà dato alla capsule Milano, con capi sartoriali pensati per il businessman internazionale e come da tradizione i mobili e gli interni saranno fatti su misura da artigiani italiani».