Preti, politici e giornalisti a dar calci al pallone

Angelo Coriandolo

Ritorna Sportivi per Amicizia, l'attesissimo appuntamento degli sportivi (e non) chiavaresi. Domani alle ore 20,45 al Campo Sportivo di Chiavari si disputerà il Terzo Triangolare di Calcio che vede contrapporsi una rappresentativa di pubblici amministratori, una di giornalisti ed una di sacerdoti della Diocesi di Chiavari. Due gli elementi significativi di novità dell'edizione 2006: al titolo della manifestazione è stato aggiunto «1° Memorial Don Nando Negri» e ciascuna formazione sarà integrata con giocatori della squadra dell'Associazione Sordi del Tigullio. Quest'ultima innovazione si colloca nello spirito del sacerdote, scomparso lo scorso 6 luglio a ottantasei anni, che nel 1946 fa avviò l'esperienza del Villaggio del Ragazzo ed è sempre stato particolarmente vicino ai meno fortunati e ha sempre considerato lo sport come un fatto principalmente educativo.
«Sportivi per Amicizia - 1° Memorial Don Nando Negri» ha lo scopo di raccogliere offerte per il Villaggio del Ragazzo di San Salvatore di Cogorno e al tempo stesso rendere un omaggio al suo fondatore. «Tutti concorrono alla stessa maniera, e sono orgogliosa che questo campo si animi per un effetto speciale» dichiara Maria Stella Mignone, assessore alla Cultura e allo Sport del Comune di Chiavari. Un effetto speciale che raduna sport, lavoro ed amicizia in un lavoro di squadra con obiettivo la solidarietà, che Don Nando ha instancabilmente testimoniato nei suoi intensi ottantasei anni di vita, sessant'anni dei quali spesi per il prossimo al Villaggio del Ragazzo. La manifestazione è proposta da un comitato organizzatore di cui fanno parte Villaggio del Ragazzo, Panathlon Club Chiavari Tigullio, Pro Loco Leivi, il comitato provinciale del Centro Sportivo Italiano, l'Unione Sportiva A.C.L.I. provinciale, la Polisportive Giovanili Salesiane, l'Associazione Nazionale San Paolo Italia, Corriere Mercantile, Gazzetta del Lunedì, Il Secolo XIX, Radio Aldebaran, Entella TV, Teleradiopace. Saranno impegnati allenatori di primissimo rango: Romeo Benetti, campione del mondo 1982, mister dei preti; Luigi Zizzi Stagnaro, commissario tecnico di molte squadre di calcio del Tigullio, per i politici; Costanzo Celestini, già compagno di squadra di Maradona e attualmente allenatore della Virtus Entella, sarà il Trainer dei giornalisti, vincitori della passata edizione (1-0 sulla Squadra dei Preti, davvero temibili con la sfera tra i piedi). Gli atleti dell'Associazione Sordi del Tigullio, che hanno al loro attivo la costante presenza sotto il nome Silenziosi del Tigullio in un locale campionato di calcio a 5, sono guidati da Alessandro Cau. Le divise di gioco dei Sacerdoti saranno di colore giallo, fornite dalla squadra di Calcio del Leivi, mentre i giornalisti indosseranno la casacca nera della chiavarese Virtus Entella e i politici scenderanno in campo con casacche della Levante Calcio. Le squadre hanno già effettuato una seduta preliminare di allenamento, ma c'è chi ha calcato i campi di calcio per arrivare preparato (non solo spiritualmente) all'appuntamento del 24 agosto. «Gli incontri saranno di trenta minuti ciascuno ed esordiranno i preti che sfideranno nella prima gara i politici - spiega Roberto Costa, giornalista di Teleradiopace, maitre a penser dell'iniziativa - La formazione sconfitta affronterà la squadra dei giornalisti. In caso di parità, al termine dei tempi regolamentari, la vincente sarà determinata mediante i calci di rigore battuti secondo le modalità previste dalle norme generali».
Gli arbitri saranno designati dall'Associazione Italiana Arbitri - Sezione di Chiavari, presieduta da Italo Marchigiani. Durante la premiazione il Panathlon Club assegnerà, fra le altre, la coppa Fair Play al miglior giocatore del Torneo.
Il desiderio degli organizzatori è una fantastica cornice di pubblico, e gli ingredienti per invitarlo ci sono davvero tutti: allenatori di primissimo rango, arbitri di livello ottimo, giocatori altrettanto bravi in altre attività: un triangolare di calcio nel segno della solidarietà nel quale gli spettatori possono essere davvero il dodicesimo giocatore in campo.
Le partite saranno introdotte dall'Inno di Mameli, eseguito dal Corpo Bandistico Città di Lavagna. Non mancheranno le «ragazze pon-pon». L'intera manifestazione sarà ripresa da Entella TV e Teleradiopace e trasmessa, a reti unificate, nella serata di domenica 27 agosto.