Il prof fuma una canna in classe: sospeso Gli studenti lo difendono: domani occupazione

Il video finisce su <em>You Tube</em>: caos all'istituto tecnico &quot;Marco Polo&quot; di Firenze dove il professor Alberto Burchielli si fumato uno spinello in classe. Il preside lo sospende, ma nega: &quot;Era solo tabacco&quot;. Il ministro Fioroni: &quot;Le regole valgono per tutti&quot;

Firenze - Il professore fuma una canna in classe, davanti agli studenti, e il video finisce su You Tube. È quanto sarebbe avvenuto all'istituto tecnico superiore "Marco Polo" di Firenze. La notizia è stata pubblicata su Il Firenze.

Il video "Che il video sia stato ripreso dentro quell’istituto è appurato - spiega oggi il direttore dell’ufficio scolastico regionale, Cesare Angotti - bisogna capire di cosa si sia trattato e, fondamentalmente, se quella fosse davvero una canna". "Il preside sta facendo degli accertamenti - aggiunge Angotti - dovrà ascoltare la versione del professore e degli studenti. Poi si aprono i procedimenti di legge. Noi attendiamo gli atti e provvederemo con l’urgenza che il caso richiede". Nel video, che dura una cinquantina di secondi, il professore di educazione fisica, Alberto Burchielli, sta fumando in classe mentre una studentessa lo riprende e gli dice: "Complimenti prof, anche le canne...".

La smentita del preside "Non era uno spinello ma un drum, una semplice sigaretta fatta con tabacco". Il preside, Gianfranco Carloni, nega si possa trattare di "uno spinello". Alberto Burchielli, questo il nome del professore, è stato però "sospeso" dalla scuola. Un allontanamento dovuto, ha spiegato il preside che ha fatto una relazione all’Istituto scolastico per la Toscana che ha dieci giorni per confermare o meno la sospensione. Il preside ha però sottolineato che il professore "ha sbagliato, non doveva farlo, è venuto meno alla sua funzione educativa". Una debolezza che era già costata al professore diversi richiami in quanto i ragazzi erano stati spesso "lasciati liberi - ha aggiunto Carloni - di muoversi da soli". Il professore si è detto dispiaciuto e si sente tradito dalla scuola.

Gli studenti: "Occupazione" Prima la minaccia: "Se ’I Burkiè, domani non tornerà a scuola, noi minacciamo un’occupazione". Poi le vie di fatto: "Domani occapuazione" . Per il prof Burchielli sono scesi in campo tutti i suoi studenti. "È un grande - dicono Samir e Lorenzo - il migliore". Prende la parola una ragazza che affettuosamente dice: "Non toglieteci il nostro prof panzone". Un’altra giovane si rivolge alla Squadra Mobile arrivata a scuola per acquisire i fatti dicendo: "Non fategli nulla". Per i suoi studenti era l’unico a sapersi rapportare con i giovani, "come nessun altro". Lo stesso preside ha detto che il professore "è forse il più amato dai ragazzi" anche se, ha aggiunto, "gli hanno fatto uno scherzo feroce".

Il prof: "Da domani smetto" "Ho ripreso a fumare dopo 25 anni dieci giorni fa ma da domani smetto completamente". Sdrammatizza così Burchielli: "Per uno scherzo dei ragazzi tutto questo macello mi sembra eccessivo". Non ha rancore nei confronti dei suoi ragazzi che da stamane gli sono solidali promettendo di occupare la scuola se domani il loro prof non tornerà. Burchielli, catanese di 57 anni, è stato infatti allontanato dalla scuola. I toni si fanno più duri "una grana così grossa - ha aggiunto - senza motivo. Forse perchè siamo sotto elezioni?". Da parte della scuola Burchielli si aspettava più tutela: la "professionalità - ha aggiunto però - è dimostrata dal rapporto con i ragazzi". Ha infine ribadito che era una sigaretta e non una canna. 

Fioroni: "Le regole valgono per tutti" "Nessuno sconto a chi viola la legge", assicura il ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni, richiamandosui al fatto che la "cultura della legalità" passa "per il rigoroso rispetto delle regole". "Nelle scuole vige il divieto di fumo, figuriamoci se si fosse trattato di una canna - spiega il ministro - le autorità scolastiche hanno l’obbligo di far rispettare con rigore regole e norme, naturalmente dopo aver fatto gli opportuni accertamenti. E questo caso - conclude Fioroni - non fa eccezione".

Il presidente della Provincia su You Tube Il presidente della Provincia di Firenze, Matteo Renzi, ha utilizzato un video su You Tube per commentare il filmato di Burchielli. "Mi auguro - spiega Renzi - che il ministro dell’Istruzione intervenga per mandare a casa questo professore. Il video è il trionfo della pochezza di questo professore, dell’incapacità educativa di uno pseudo docente".