Il pubblico fuma marijuana E la Spears interrompe il concerto

Pausa di oltre mezz'ora durante l'esibizione della star americana a Vancouver, Canada. Una voce spiega: «C'è troppo fumo e fa male ai ballerini e alla Spears». Il pubblico si arrabbia. Lei rientra e urla: «Non fumate l'erba»

Tutto fermo. Lei, la star, e i suoi ballerini. Niente aria pulita, niente concerto. Per qualcuno diventerà la paladina dei puristi anti-fumo, per i più trasgressivi potrebbe trasformarsi in una bigotta, fatto sta che Britney Spears ha deciso di interrompere per oltre mezz'ora l'esibizione che stava portando avanti tra il pubblico urlante di un palazzetto di Vanvouver perché troppa gente stava fumando al suo interno. Marijuana, a giudicare dal messaggio lanciato dalla pop-star dopo l'interruzione.
Un video diffuso ieri da un fan su Youtube prova tutto: una voce di donna annuncia fuori campo che l'esibizione appena interrotta dalla Spears riprenderà solo quando l'aria del palcoscenico sarà pulita. Poi la spiegazione: «L'edificio si è riempito di fumo ed è diventato scomodo e insicuro per i perfomer, compreso la stessa Spears - ha detto al microfono la donna -. C'è bisogno che spegniate tutte le sigarette. Questo è un edificio non-fumatori». Le migliaia di persone riunite per assistere all'evento hanno cominciato a contestare la scelta. Fischi e «buuuu» per criticare la Spears, che dopo più di mezz'ora si è presentata sul palco dicendo: «Vancouver, don't smoke week» («Non fumare erba»). Un'uscita insolita da parte della star che ha lottato parecchio contro la tossicodipendenza e che evidentemente delle droghe ora non sopporta più nemmeno l'odore.