Quando il diario della vita insegna a riscoprire il gusto della famiglia

Nell’agenda «Adesso» di Paolo Massobrio tante informazioni, ricette e suggerimenti «per stare bene in casa propria»

È un po’ come gustare ogni giorno il piacere della famiglia, dello stare insieme nella propria casa. Godere delle piccole gioie quotidiane che, però, ti riempiono la vita, «sfogliando l’agenda - spiega Paolo Massobrio - che è il diario della vita, dove è il ricordo che diventa memoria, è la famiglia che non ti abbandona mai perché il gusto l’hai scoperto lì». Massobrio, scrittore e gastronomo, è uno che il gusto sa bene cosa significa. Ha fondato e guida tuttora importanti iniziative editoriali, ha lanciato «Papillon», movimento di consumatori con oltre cinquanta gruppi sparsi in Italia che rappresentano gli alfieri e i difensori di una sorta di filosofia del buon mangiare e bere e, soprattutto, del buon vivere.
E Massobrio è anche l’autore di «Adesso, il tempo di vivere con gusto»: agenda, diario, libro per la famiglia e tante altre cose ancora, raccolte in un volume di 500 pagine «scritto per riportare il gusto dentro la famiglia italiana». Impresa impossibile? Neanche per sogno, dice lui. Che si è messo d’impegno, tra un impegno e l’altro... (tanto per dire: siamo arrivati al numero 51 di Papillon, periodico di sopravvivenza gastronomica che è a tutti gli effetti un libro, e poi ci sono i convegni e le cento iniziative del Club, gli interventi mai banali per la promozione della cultura del cibo e del vino, e il «Golosario», guida alle mille e più cose buone d’Italia, la «GuidaCriticaGolosa» di Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Costa Azzurra e Lombardia...).
È nata così, non per caso quindi, l’agenda (Comunica edizioni, 21 euro). Sono 366 giorni di consigli per stare bene a casa propria: «Ogni giorno un santo e lo spazio per segnare l’evento memorabile, e poi le “pillole“ quotidiane dedicate al gusto con 162 ricette, alla spesa, alla salute, all’arredamento, all’economia domestica, all’“ascolto“ del vino, alla cura dell’orto e del giardino, all’utilizzo del pesce in cucina, ai prodotti tipici, agli alimenti del mese, a come rielaborare gli avanzi, fino a trattare la buona accoglienza, il galateo a tavola e la capacità di fare festa agli ospiti».
Manuale, guida, ma anche piacevole passatempo, per chi vuole imparare o per chi vuole solo conoscere senza farsi convincere a provare. Non mancano, comunque, spunti per un rapporto sano tra persona e cibo, consigli per mantenere pulita e in ordine la casa, oltre a un glossario con i termini di uso corrente in campo enogastronomico. «Sì, perché è solo adesso, o mai - sottolinea Massobrio - che si gioca la bellezza di stare insieme, accorgendosi che siamo al centro di un fenomeno dove incredibilmente tutto ruota intorno a noi. Per questo Adesso si apre con un breve racconto titolato “Dell’universo“, ovvero un percorso che ogni mese indaga su cosa lega noi a tutto il cosmo».
Insomma, un vero e proprio scrigno di informazioni, curiosità, segreti che ruotano intorno alla casa, alla cucina, al vivere insieme e ricorda, con i suoi consigli, il valore della saggezza di un tempo in cui la vita familiare era vissuta con una diversa attenzione e i ritmi erano indubbiamente meno frenetici di quanto non sono oggi. «Siamo nell’epoca di Internet - conclude l’autore -, abbiamo accesso a tutte le informazioni possibili e immaginabili che desideriamo, eppure sembra che ne sappiamo meno che nel Medioevo. Intanto il tempo fugge. Soprattutto il “nostro tempo“ dedicato alla famiglia, dove spesso manca quella solennità antica che attorno alla tavola e al posto a tavola diventava educazione».
Non solo testo, ma anche belle immagini e un’accurata veste grafica, infine, per un’Agenda che è un lavoro di squadra. Con Massobrio ha contribuito a fornire informazioni, consigli, riflessioni un gruppo particolarmente affiatato di esperti di vari settori: il dietologo Primo Vercilli, la «maestra di cucina» Giovanna Ruo Berchera, l’esperta di bon ton Barbara Ronchi della Rocca, il giornalista , l’architetto Elena Cazzaniga, e la pittrice Letizia Fornasieri.