Quattro cugini per un’Aventura

Stefania Grazioso

È nato dall'Italia il successo travolgente degli Aventura, oggi in concerto al Madza Palace, infatti, il singolo «Obsesion» è stato il singolo più venduto in Italia nel 2003 e negli ultimi 10 anni, vincendo il doppio disco di platino. Ritmi caraibici, hip hop, suono latino, un'irresistibile ed inedita fusione di melodie e colori per la band che ha scalato le classifiche di mezzo mondo anche la scorsa estate con «Cuando Volveras».
Adesso il gruppo, composto dai quattro cugini Anthony, Lenny, Henry e Mikey Santhos, di origini domenicane, ma che vivono nel Bronx, è tornato con una tournée intercontinentale, per presentare il loro nuovo disco «God's project» che negli Usa ha venduto nella prima settimana ben 100.000 copie. Un album dove gli Aventura oltre alla bachata ed al merengue, propongono anche il reggaetòn. La bachata degli Aventura è contaminata, da rap, reggae, e r'n'b', un nuovo sound che rompe le regole da quella domenicana tradizionale. Gli Aventura sono anche il primo gruppo di bachata che canta in inglese, spagnolo e spanglish e che compone e canta testi sulle situazioni difficili della vita reale, un mix originale che ha traghettato la band direttamente nell'Olimpo delle popstar internazionali. Nel nuovo cd il quartetto ha invitato a suonare e cantare anche le Nina Sky, Don Omar e il mayimbe Antony Santos.
Il gruppo degli Aventura ad oggi è l'unica band che sia riuscita nell'intento di far conoscere la musica latino americana sul nostro territorio nazionale aprendo una breccia nel mondo pop e diventando un fenomeno commerciale proposto da quei media che fino ad allora commercializzavano solo canzoni di solito impiegate solo come balli di gruppo che oscuravano la vera natura della musica caraibica e cioè Salsa, Merengue, Cha cha cha e la Bachata.

Annunci

Altri articoli