Quindici in corsa per il Campidoglio

Otto liste appoggiano Rutelli mentre Alemanno può contare su sei liste

Per il dopo Veltroni scendono in campo 15 sfidanti. Quasi un record: 31 le liste depositate, per un totale di 2000 candidati. Tra gli aspiranti sindaco ci sono nomi conosciuti, ma per gli elettori che il 13 e il 14 di aprile andranno alle urne, c’è anche un gruppo di illustri sconosciuti.
I BIG: La sfida più attesa è sicuramente quella tra il candidato del Pd Francesco Rutelli e quello del Pdl, Gianni Alemanno. A sostenere il primo ci sono otto liste: Pd, Moderati per Roma al centro per Rutelli, Italia dei Valori, Sinistra Arcobaleno, Radicali, Lista civica per Rutelli, Under 30 per Rutelli, e Unione democratica per i consumatori. Alemanno invece è sostenuto da sei liste in corsa: Pdl, Lista civica per Alemanno sindaco, Popolo della vita-trifoglio per Alemanno, Pri, La voce dei consumatori, e Movimento per le autonomie.
GLI ALTRI LEADER: Accanto ai due big, c’è un gruppo di sfidanti navigati, ciascuno sostenuto da un unico partito: l’ex presidente della Regione ed ex ministro della Salute Francesco Storace per La Destra, il parlamentare uscente Luciano Ciocchetti per l’Udc, il vicepresidente del Senato uscente Mario Baccini per la Rosa Bianca, e Franco Grillini per il Partito Socialista. Sicuramente inedita la sfida tra Udc e Rosa Bianca, apparentati a livello nazionale, ma separati nelle sfide capitoline dopo l’accordo non riuscito.
GLI OUTSIDER: Armando Morgia è il candidato della Sinistra Critica, consigliere municipale uscente dell’VIII municipio. Serenetta Monti corre per la lista civica «Amici di Beppe Grillo», mentre per il Partito comunista dei lavoratori la sfidante è Susanna Capristo. E ancora: il capogruppo uscente di Forza Italia in consiglio comunale Michele Baldi che corre con la sua lista «Per Roma Baldi sindaco», Marco Leva per la Destra nazionale-Nuovo Msi, Pietro De Stefani per Pensione e Lavoro e la Cosa Verde e Umberto Calabrese che si candida per La mia Italia. La candidatura di Dario di Francesco è sostenuta da Forza Roma, Avanti Lazio e Grillo parlante-No euro, mentre quella di David Gramiccioli è sostenuta dal Movimento nazionale del Delfino e dal Partito europeo degli animalisti.
PALAZZO VALENTINI: Per la Provincia i candidati sono 13 con 23 liste presentate. Anche qui si va dai big a quelli meno conosciuti. Tra loro troviamo Nicola Zingaretti del Pd-centrosinistra e Alfredo Antoniozzi, del Popolo della Libertà. Il candidato dell’Udc è Armando Dionisi, La Destra propone Teodoro Buontempo mentre il sindaco di Albano Marco Mattei è il candidato presidente della Rosa Bianca. Eugenio Gemmo corre per il Partito comunista dei lavoratori, Roberto Libera è sostenuto dal Movimento nazionale Delfino, Antonio Paris è il candidato per il Movimento per l’autonomia. Il Partito socialista schiera Giancarlo Licari.