Rapina in villa a Vicenza coniugi anziani picchiati

Picchiati e derubati nella
loro casa sull’Altopiano di Asiago. Vittime una coppia di anziani coniugi.
Ad aggredirli
quattro uomini a volto scoperto con forte accento dell’Est: sarebbero fuggiti su una Jaguar

Vicenza - Sono stati aggrediti e derubati nella loro abitazione sull’Altopiano di Asiago nelle prime ore del mattino. Vittime una coppia di anziani coniugi. Ad aggredirli, secondo quanto raccontato dai due anziani, quattro uomini a volto scoperto con forte accento dell’Est.

I coniugi malmenati Due coniugi sono stati malmenati e feriti da quattro rapinatori penetrati alle prime ore di oggi nella loro abitazione sull’Altopiano di Asiago. I quattro, a volto scoperto, di presunta origine est europea, si sono introdotti nella villa dopo aver forzato la porta basculante del garage. In casa, stavano dormendo nella loro camera un ingegnere, Enrico Vescovi, 60 anni, e la moglie, Nadia Rela, 58, casalinga. I ladri hanno cominciato a portar via tappeti antichi, statue, un pc, gioielli e orologi di valore, quadri d’autore per un valore di oltre 50mila euro. Ad un certo punto, i due padroni di casa si sono svegliati e hanno cercato di contrastare i malviventi. Ne è nata una colluttazione. I due coniugi sono stati presi a pugni, bersagliati con pietre e sassi raccolti in giardino. L’uomo ha riportato ferite alla testa e al corpo, giudicate poi guaribili in 30 giorni, la donna una ferita al piede guaribile in 40. I rapinatori sono poi fuggiti su una Jaguar risultata rubata il 2 aprile scorso a Paese (Treviso). Ripresisi dallo choc, i rapinati hanno dato l’allarme. Sul posto, i carabinieri di Asiago, Thiene, Vicenza.