Le Rc auto troppo care I controlli dell'Antitrust: "Più 25% in soli 2 anni"

<p>
Una ricerca promossa dall'Authority rileva un aumento del 25% per le auto e del 35% per le moto
</p>

Roma - Mantenere le spese di un'automobile o di un motociclo è sempre più difficile. Infatti continuano a crescere in modo significativo i prezzi delle assicurazioni di macchine e motorini. "Nel biennio 2009-2010 gli aumenti massimi registrati sono stati fino al 25% in più per l’Rc auto e di oltre il 35% nel caso di un motociclo" ha spiegato il presidente dell’Antitrust, Antonio Catricalà, in un’audizione in commissione Industria del Senato.

I dati mostrati da Catricalà fanno parte di un’indagine ancora in corso da parte dell’Autorità e anche se ci sono differenze fra i diversi assicurati rilevati per area geografica e tipo di compagnia, in media si evidenzia una tendenza al rialzo.

"Considerando il periodo più recente (2009-2010) - ha spiegato Catricalà - gli aumenti sono stati anche del 25% per un individuo che assicura un’autovettura e di oltre il 35% nel caso di un motociclo". Non solo, nello stesso arco temporale, gli aumenti risultano "particolarmente significativi per talune tipologie di assicurato, di un quarantenne nel Nord Italia con un’autovettura di media cilindrata, per il quale il premio è aumentato di oltre il 20%; o anche - ha proseguito Catricalà - di un sessantacinquenne nel Sud con una auto di cilindrata medio/piccola per il quale il premio è aumentato del 15-20%; o ancora un diciottenne nelle Isole che per il suo motociclo ha registrato un +30%".