Il redditometro s'adegua: scuole private e mini-car

L’Agenzia delle Entrate aggiorna il redditometro, con l’obiettivo di
adeguarlo ai tempi e alle nuove
tipologia di spese delle famiglie: inseriti club e scuole esclusive, viaggi all’estero, la stipula di polizze assicurative

Roma - Il redditometro si adegua ai tempi. Cambia parametri, mandando in soffitta le "roulotte". L’Agenzia delle Entrate aggiorna il redditometro, con l’obiettivo di adeguarlo ai tempi e alle nuove tipologia di spese delle famiglie, con un occhio alle classi di reddito ma anche alle differenze territoriali.

Il nuovo redditometro L’ipotesi di studio, presentata agli esperti delle categorie, inserisce tra gli "elementi di capacità di spesa" l’acquisto di mini-car, le iscrizioni a club e scuole esclusive, le spese per i viaggi all’estero, la stipula di polizze assicurative e le spese di ristrutturazione. Gli "indicatori" saranno molti di più di quelli attuali, saranno basati sulle spese certe, realmente effettuate, e verranno parametrati sulle varie tipologie di famiglia, guardando anche alla distribuzione sul territorio italiano. Se ci sarà una discrepanza di rilievo tra quanto speso e quanto dichiarato scatta l’avviso del fisco e, ovviamente, il contribuente o si adegua o dovrà dimostrare di avere altre fonti di reddito (come vincite alle lotterie o eredità). Il fisco, comunque, si aspetta un effetto deterrenza, con un adeguamento spontaneo.