Rifiuti, via libera della Calabria a 300 tonnellate di rifiuti dalla Campania

È l'ora della solidarietà, nella partita dei rifiuti: l'Ufficio del «Commissario delegato al superamento dell'emergenza sui rifiuti della Regione Calabria», il governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti , ha emesso un'ordinanza «per solidarizzare con la Regione Campania»

È l'ora della solidarietà, nella partita dei rifiuti. L'Ufficio del «Commissario delegato al superamento dell'emergenza sui rifiuti della Regione Calabria» ha emesso un'ordinanza «per solidarizzare con la Regione Campania - ha dichiarato il Governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti nella sua veste di Commissario - relativamente al grave problema che stanno vivendo in queste ore le popolazioni di alcuni centri campani a causa dell'emergenza rifiuti». A darne notizia è una nota dell'ufficio stampa della Giunta regionale. «Dopo un'approfondita interlocuzione - spiega l'assessore all'Ambiente Francesco Pugliano - con la Protezione civile nazionale e la stessa Regione Campania e tenendo conto dell'odierno Decreto della presidenza del Consiglio dei ministri in materia, siamo giunti a questa ordinanza con la quale viene limitato il conferimento di non oltre trecento tonnellate giornaliere di rifiuti, provenienti dalla vicina Campania, che non pregiudicheranno, in alcun modo, il flusso ed i quantitativi disponibili per i rifiuti calabresi verso una struttura privata nel territorio di Pianopoli». Allo stesso tempo, - si legge nella nota - occorre dire che l'impegno della Protezione civile nazionale è quello di ridurre al minimo i quantitativi di rifiuti da conferire nella nostra regione.