Risi e Monicelli incontrano il pubblico

Due maestri del grande schermo, come il milanese Dino Risi e il toscano Mario Monicelli, famosi per essere stati tra i più importanti e longevi protagonisti della commedia all'italiana, si raccontano nell'iniziativa a ingresso libero fino ad esaurimento posti «La Bella Estate del Cinema 2007». I due registi incontreranno il pubblico al cinema Apollo, Galleria De Cristoforis 3, il 16 luglio a partire dalle 18 quando verranno proiettati «Una vita difficile» di Risi e «I compagni» di Monicelli. I due film saranno preceduri da due documentari «Mario Monicelli, l'artigiano di Viareggio» che, diretto da Mario Cucurnia, ripercorrerà vicende umane e artistiche del cineasta 92enne, autore di capolavori come «I soliti ignoti», «La Grande Guerra» e «Amici miei», seguito, dalle 19 da «Una bella vacanza, Buon compleanno Dino Risi», raccolta di interviste al regista de «Il sorpasso», «I mostri» e «Il vedovo» che con rara lucidità ha descritto speranze e delusioni di mezzo secolo di storia italiana. Due modi di fare cinema si confrontano anche e soprattutto, dalle 20 in poi, quando Risi e Monicelli saranno protagonisti di un dibattito che coinvolgerà anche gli assessori Vittorio Sgarbi e Massimiliano Orsatti e il critico cinematografico Maurizio Porro. Subito dopo toccherà alla proiezione di «Una vita difficile» diretto da Risi nel 1961 e interpretato magistralmente da Alberto Sordi e «I compagni» girato da Monicelli nel 1963. Cambio di argomento mercoledì 18 quando dalle 21, sempre al cinema Apollo, toccherà a Domenico Baccarini, pittore e scultore scomparso a soli 24 anni, nel 1907. La sua figura di «personaggio rimbaudiano», come lo ha definito l'assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi sarà al centro del film «Il germe del melograno». Il lungometraggio, al quale parteciperà lo stesso Sgarbi nella parte del critico Vittorio Pica, mostrerà drammi e contraddizioni dell'artista, impersonato dall'attore Lele Nucera, la cui vicenda biografica verrà ricostruita dalla voce narrante della madre, interpretata dalla regista del film Silvana Strocchi, attraverso una serie di flash-back e di avvenimenti che si intrecceranno tra loro in un susseguirsi di emozioni e di situazioni.
Per informazioni: Apollo Spazio Cinema 02-43912769; www.spaziocinema.info