Con la Roma una doppia partita da giocare

Giocate questa partita anche voi e moltiplicatela per due, e se dovesse essere una vittoria sarà davvero doppia. Perché c'è la Roma da affrontare e un clima (post sconfitta di Udine) da sfidare. La paura è soprattutto quella, riassunta anche da un comunicato della Federclubs blucerchiata: il concetto è semplice, non vogliamo pagare dazio dopo lo sfogo della società giallorossa dopo quello che è successo domenica scorsa. E sulla stessa lunghezza d'onda anche Walter Mazzarri che parte da un presupposto, la designazione dell'internazionale Paolo Tagliavento è una garanzia: «Si tratta di un arbitro di spessore, mi fa piacere che sia stato scelto lui dopo tutto quello che è stato detto in questi giorni sulla partita di Udine: spero, e credo, che faccia rispettare le regole senza farsi condizionare da niente e da nessuno, isolandosi dall'ambiente che ci potrà essere. Di certo, mi dispiacerebbe molto se fossimo noi a pagare le conseguenze di quello che è successo».
Mazzarri più chiaro di così non poteva essere, chiede che la sua Samp venga tutelata e poi vinca il migliore. Di fronte ci sarà una Roma, ferita e arrabbiata, che deve trovare la vittoria per spazzare lontano polemiche, critiche e contestazioni. «Affrontiamo la squadra giallorossa nel momento peggiore perché la Roma cercherà un immediato riscatto dopo questo periodo difficile. La formazione di Spalletti proverà a dare subito una risposta forte all'ambiente e stiamo parlando di un gruppo con elementi di grande qualità». La Samp punta su Cassano che ritrova la Roma e l'Olimpico contemporaneamente («Lui sa benissimo come gestire l'attesa di partite del genere, sono certo che riuscirà a tradurre sul campo la sua grande voglia di fare bene») ma forse rinuncerà a Claudio Bellucci. Chiariamo subito, nessun contrattempo fisico dopo la bella prova contro il Bologna ma soltanto una giusta considerazione: meglio non rischiarlo anche perché domenica si ritorna subito in campo. «Premetto, che ha disputato una gara splendida, al di là del gol realizzato: non pensavo nemmeno io che riuscisse a reggere così tanto e in quel modo. Ma adesso è corretto a fare alcune valutazioni visto che rientrava da un lunghissimo stop, ed è meglio centellinare le sue prestazioni, senza dimenticare che abbiamo tra pochi giorni un'altra partita molto importante. Uno dei miei dubbi riguarda proprio Bellucci, parlerò con il ragazzo e poi prenderò una decisione». Se prevalesse la linea della prudenza, al suo posto scenderebbe in campo dal primo minuto Bonazzoli.
Ma quello nel reparto offensivo non è il solo punto interrogativo, infatti a centrocampo ci sono un paio di ballottaggi mentre in difesa è previsto il recupero di Gastaldello che prenderà il posto di Bottinelli. Ma spieghiamo meglio quello che potrebbe succedere sulla linea mediana. Franceschini e Delvecchio, tra i migliori con il Bologna, non si toccano. Lo stesso discorso vale anche Pieri. Quindi, rimangono vuote due caselle: sulla fascia destra Stankevicius pare favorito su Padalino mentre Dessena dovrebbe sostituire Sammarco, apparso non ancora al top in questo avvio di stagione. Apriamo un'altra parentesi, nella lista dei convocati ci sono sia Mirante che Fiorillo perché il primo ha accusato un problema al collo e potrebbe restare in tribuna. Ecco la partita doppia della Samp, bisogna vincere sul campo e fuori: due volte più difficile ma sarà doppiamente bello.