Roma, trapianto di cuore: è artificiale e permanente E' la prima volta al mondo

L'intervento eseguito, per la prima volta nella storia, all'ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma. L’intervento è stato
effettuato dall’equipe di cardiochirurgia dell’ospedale giovedì scorso su un ragazzino di 15 anni

Roma - Un cuore artificiale permanente è stato innestato per la prima volta al mondo nel petto di un ragazzo di quindici anni. L’intervento è stato effettuato all’ospedale pediatrico Pediatrico Bambino Gesù di Roma. I particolari dell’intervento saranno resi noti nel pomeriggio. L’intervento è stato effettuato dall’equipe di cardiochirurgia dell’ospedale romano giovedì scorso. La novità dell’operazione sta nel fatto che il dispositivo meccanico utilizzato nel ragazzo non è temporaneo, come avviene solitamente, ma permanente. Il cuore artificiale temporaneo, spiegano gli esperti, si usa come soluzione "ponte" , cioè in grado di aiutare il malato in attesa di un cuore compatibile per il trapianto. Nel caso del ragazzo del Bambin Gesù, i medici hanno deciso di seguire la seconda strada impiantando un dispositivo artificiale permanente.