Due marocchini rubano 2.500 euro a un turista. Presi dalla polizia, riconsegnano la refurtiva

I due stranieri sono stati scoperti vicino alla stazione Termini. Poi hanno condotto gli agenti al bed and breakfast dove hanno individuato il turista australiano al quale era stato portato via lo zaino

Hanno rubato vari oggetti a un turista australiano per un valore complessivo di 2.500 euro. Messi alle strette e scoperti dalla polizia, hanno collaborato con gli agenti indicando loro il bed and breakfast dove avevano scippato il viaggiatore. Nonostante questo, due cittadini del Marocco di 38 e 42 anni sono stati arrestati per furto all’esterno della stazione Termini.

Come riporta Roma Today, tutto si è svolto durante un controllo ferroviario degli agenti della Squadra di polizia giudiziaria compartimentale della Polfer. Gli inquirenti hanno avvistato due stranieri che provenivano da via Gaeta, nella zona di Castro Pretorio, sempre vicino a Termini. Uno dei due, già conosciuto alle Forze dell’Ordine per furto, si è reso conto di essere seguito e ha tentato di avvisare il compagno che nascondeva uno zaino con il proprio corpo.

I due sono stati però immediatamente raggiunti e bloccati nella vicina via Volturno. Poi hanno aiutato gli agenti, accompagnandoli al bed and breakfast dove è stato individuato il proprietario dello zaino, un turista australiano in vacanza nella Capitale. La refurtiva è stata quindi restituita al viaggiatore e consisteva in vari oggetti per un valore totale di 2.500 euro. I due marocchini sono stati arrestati e messi a disposizione dell'Autorità giudiziaria.