Forza blocco e minaccia il carabiniere: "Ti scarico mitraglietta addosso"

Fermato dopo aver forzato un posto di blocco, il boss 31enne di Aprilia ha aizzato la folla contro i militari. Poi le minacce all'agente: "Ti strappo la pelle"

"Non mi potete arrestare. Io sono il boss del quartiere". A minacciare un carabiniere è Cristian Battello, 31enne di Aprilia, ritenuto responsabile insieme al coetaneo Cristoforo Iorio di aver forzato un posto di blocco lo scorso 11 ottobre e di aver aizzato la folla contro i militari.

Aprilia, pochi minuti prima della mezzanotte. I carabinieri intervengono in via Francia in supporto a un'autoambulanza che sta effettuando un soccorso. Battello e Iorio in sella ad una moto di grossa cilindrata forzano il posto di blocco. I militari si mettono subito all'inseguimento dei due, fermandoli poco dopo. Battello e Iorio prima oppongono resistenza, poi chiedono l'aiuto di altre persone per sfuggire all'arresto.

I residenti, richiamati dal "boss", scendono in strada e iniziano a scagliare oggetti contro i militari. Dalle finestre vengono lanciati persino dei vasi verso i due carabinieri.

Le minacce

Nel frattempo Battello minaccia i militari senza paura. "Ti strappo la pelle, te lo giuro sui miei figli", inizia a urlare, faccia a faccia con uno dei carabinieri (guarda il video). "Io sono Cristian Battello detto 'Schizzo'. Io ti strappo vivo", tuona il 31enne facendosi sempre più vicino al militare. La tensione sale. C'è chi cerca di fermare Battello, ma lui continua con le intimidazioni. "Sai quanti ce n'ho io de ferri? Ce n'ho proprio tanti. Appena ti prendo, te la scarico tutta adosso, la 98 Fs a mitraglietta te la scarico sulle gambe". Minacce e insulti inquietanti contro i militari che, nonostante la tensione sempre più altra, riescono a tenere sotto controllo la situazione.

Qualcuno poi si accorge del video. "Sta registrando sto pezzo di merda", tuona. "Non mi urlare", replica il carabiniere mantenendo la calma. Il filmato si interrompe. Forse una colluttazione.

Con l'arrivo di altre pattuglie, Battello e Iorio vengono arrestati. Il giudice dispone la custodia cautelare in carcere per il 31enne (già condannato a 5 anni per una gambizzazione e a 2 anni e 2 mesi per l'inchiesta Don't Touch) e gli arresti domiciliari per il suo complice. Entrambi chiederanno il giudizio abbreviato, già fissato per il prossimo 24 ottobre.

Commenti

munsal54

Dom, 13/10/2019 - 11:23

Se Hanno forzato il blocco, in un paese normale i carabinieri avrebbero dovuto sparare ad altezza d'uomo (e magari ammazzarli). Ma in questo modo, La mxxxa tra le strade italiane, aumenterà sempre più.

ST6

Dom, 13/10/2019 - 11:24

Il problema, ovviamente, sono sempre i migranti. Non dimenticatelo.

VittorioMar

Dom, 13/10/2019 - 11:25

..se vengono PUNITI i Carabinieri,i Delinquenti acquisteranno più ARROGANZA e SPREGIUDICATEZZA !!..ONORE ALL'ARMA !!

sdicesare

Dom, 13/10/2019 - 11:26

E che ci facevano fuori dal carcere?

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Dom, 13/10/2019 - 11:32

perquisizione dove abita no e?

maurizio50

Dom, 13/10/2019 - 11:36

Animali. A due zampe ma comunque animali. Che si fanno prepotenti grazie alle normative buoniste che coccolano i farabutti, invece che stroncarli. Potenza del buonismo catto comunista!!!!

marinaio

Dom, 13/10/2019 - 11:40

Un paio di mesi e sono fuori.

amedeov

Dom, 13/10/2019 - 11:41

Negli USA soggetti simili starebbero nell'OBITORIO

Ritratto di Arminius

Arminius

Dom, 13/10/2019 - 11:43

Ha ragione il boss. Che ci vanno a fare lì i carabinieri nel suo territorio? Anche la popolazione non li vuole. Nel suo palmares ha già una gambizzazione e altre cosette che gli fanno onore. La secessione l'hanno già fatta questi, non Bossi o la Lega Nord. La vogliamo capire o no che l'Italia è composta da popoli incompatibili tra loro? Da qui tutte le conseguenze del caso. Secessione subito!

Maura S.

Dom, 13/10/2019 - 11:44

Ecco cosa succede quando il governo e la magistratura non sta dalla parte delle forze dell'ordine.

ginobernard

Dom, 13/10/2019 - 11:48

sono queste le occasioni in cui si vede se esiste uno stato con duterte sarebbe già appeso e squartato da noi diventa un mito bravo chi scappa da questa merda di paese dove i violenti comandano

Cheyenne

Dom, 13/10/2019 - 11:53

IN UN PAESE CIVILE E SERIO QUESTO BRIGANTE SAREBBE GIA' ALL'OBITORIO. ITALIA PAESE DI MxxxA

salmodiante

Dom, 13/10/2019 - 11:58

faccia la fine degli Spada, ma in una colonia penale, magari all' artico!

Ritratto di Sergio Sanguineti

Sergio Sanguineti

Dom, 13/10/2019 - 12:05

Oltre confine, questi "eroi" sarebbero già a porta inferi da un bel pezzo ed in avanzato stato di decomposizione... Il quartiere messo a ferro e fuoco... Ed ancora viene "concesso" il c. d. "rito abbreviato" con prospettato arresto "ai domiciliari"??? Follia!

fifaus

Dom, 13/10/2019 - 12:08

Il rito abbreviato non è un diritto: è il magistrato che decide se è il caso di concederlo o no. Nello specifico, spero che il giudice decida per il NO

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 13/10/2019 - 12:16

Comunque devo riconoscere la forza dei nostri tutori dell'ordine ad avere i nervi saldi. Io al posto loro avrei già scaricato tutti i colpi su questo delinquente arrogante. Si vede che l'addestramento è più sull'autocontrollo.

retnimare

Dom, 13/10/2019 - 12:20

Se c'era Mussolini, Battello, ti faceva diventare una gondola. In tutti i casi basto io. Ti lascio, se vuoi, dove trovarmi, idiota. Come ti permetti di parlare cosi' ad un pubblico ufficiale??? Ti scarico la 357 magnum addosso co...one.

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Dom, 13/10/2019 - 12:47

Poteva partire un colpo... Uno schizzo di m***a in meno sulla Terra...

agosvac

Dom, 13/10/2019 - 12:50

Se si tratta "solo" di boss italiani, forse, dico forse, la magistratura li manterrà in galera.

ziobeppe1951

Dom, 13/10/2019 - 12:55

ST6...il problema sono i clandestini (quelli che tu chiami migranti) e naturalmente le pantegane rosse

MartinLutero

Dom, 13/10/2019 - 12:59

Il problema siete voi comunisti di mxxxa che pensate sempre a difendere gli immigrati e i delinquenti. Prima o poi torneranno le regole e dovrete rispettarle. Schifosi comunisti.

nonna.mi

Dom, 13/10/2019 - 13:14

Sono ancora indignata per gli attacchi alle nostre Forze dell'Ordine che avevano"osato" bendare il ragazzo statunitense Accoltellatore certo, per accertarne la responsabilità legale: anche i suoi Superiori li avevano ripresi per aver fatto un atto "esagerato" a questo DELINQUENTE indiscutibile: io l'avrei esposto pubblicamente agli improperi della Piazza Italiana perché potesse capire il delitto che aveva commesso insieme al suo amico. Myriam

salmodiante

Dom, 13/10/2019 - 13:15

Non conta nulla. non occorre suggerire nulla ai CC. Meno di un mese e repulisti nei caseggiati, sequestro delle "sue armi", conferma delle pene con l' aggravante mafiosa e la mitraglietta gliela mettono nel cXXo. Per continuare gli sporchi affari, la malavita lo molla, statene certi!

ClaudioB

Dom, 13/10/2019 - 13:46

La Cayenna per questo delinquente e per quelli come lui sarebbe la soluzione ideale.

Algenor

Dom, 13/10/2019 - 13:47

ST6, il problema migranti é dato dalla proporzione di soggetti come questo sul totale della popolazione, molto piú alta nel caso degli stranieri e dal fatto che mentre il centro-sud ha una criminalitá prevalentemente italiana (a parte Roma) il centro-nord ha una criminalitá prevalentemente straniera se si guarda ai reati predatori che sono quelli che teme veramente la popolazione, piú che i boss che vivono di spaccio di droga e pizzo.

cecco61

Dom, 13/10/2019 - 13:54

Imbarazzante l'aiuto fornito dai residenti. I meridionali, a parole, tutti contro la mafia ma, in realtà, tutti mafiosi. E lo Stato è loro complice visto che da quelle parti le Leggi non si applicano a partire dalle più semplici quali casco in motorino o cintura di sicurezza alla guida per arrivare all'evasione fiscale generalizzata e totale.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Dom, 13/10/2019 - 13:55

L'aspetto bello o brutto della Legge della Giungla, a seconda di come si guardi ad essa, è che anche la feccia della feccia della feccia si sente un padreterno in terra anche in forza della sostanziale impunità in cui essa agisce. Ma tutto il disastro 'Italia' parte da molto lontano nel tempo trovando le sue dolenti cause nei più pervasivi, destabilizzanti concetti subesistenzialistici del ventesimo secolo. Godetevi la progressiva, inesorabile 'messicanizzazione' dell'Italia: un'esperienza reale e indimenticabile che si concretizzerà in forme che saranno ben al di là della più orribile delle attuali immaginazioni. Nel frattempo io mi godo il celeberrimo Canone di Johann Pachelbel…

Reip

Dom, 13/10/2019 - 14:26

La verita’ e’ che lo Stato italia non hai mezzi e le leggi e non ha l’appoggio popolare per combattere questa guerra..l

baronemanfredri...

Dom, 13/10/2019 - 15:07

UN GIORNO SI LAMENTERANNO QUANDO RIDEVANO CONTRO LA LEGGE E CONTRO L'ITALIA

Nauseato60

Dom, 13/10/2019 - 15:15

per fortuna che Aprilia è in provincia di Roma. Sai quanto clamore sui TG se era successo in provincia di Napoli...

laval

Dom, 13/10/2019 - 15:23

Aprilia, è un comune italiano a nord della provincia di Latina e gravitante nell'agglomerato urbano di Roma. Virginia Raggi, qualcuno dovrà curarsi di Roma e vista la sua non presenza qualcuno prospera. Cristian Battello ritenuto responsabile insieme al coetaneo Cristoforo Iorio di aver forzato un posto di blocco e minacciato la polizia ecc. vengono convocati e arrestati. Uno rimandato a casa ai domiciliari, l'altro in punizione ancora in carcere in attesa che finisca il lecca lecca donatogli dal giudice perché troppo spaventato. Attualmente in cura e appena rimesso, quanto prima anche lui ai domiciliari.

altanam48

Dom, 13/10/2019 - 15:32

Se i magistrati lo volessero......metodo Spada e in galera a vita. E non mi si venga a dire che cotanta arroganza e capacità di intimidazione non deriva dall'appoggio/appartenenza ad associazione di tipo mafioso. E' ovvio che le pezze di appoggio (indagini) andrebbero ampliate e documentate, in primis andando a vedere come e di che cosa campa sto troglodita.

steluc

Dom, 13/10/2019 - 15:49

Le mafie sono arrivate fino al nord, abbiamo avuto scioglimento di comuni in Emilia e alta Lombardia. Per me, i responsabili sono ben identificabili, l’hanno studiata apposta ( solidarietà meridionale?) , così come di delegittimare le Ff.Oo. Le notizie come questa sono la conseguenza.

michele lascaro

Dom, 13/10/2019 - 16:33

Ma tutto succede per mancanza di rispetto per l'operato delle Forze dell'Ordine. Colpevoli i governanti, che emanano leggi miserabili.

Ritratto di babbone

babbone

Dom, 13/10/2019 - 16:56

Maaa già condannato per un totale di sette anni.....cosa ci faceva fuori dal carcere, se è fuori qualcuno dovrebbe aver preso il suo posto, o no.

Carlo.MS

Dom, 13/10/2019 - 17:17

Colpa dei magistrati...la mxxxa come questo doveva stare in galera ...punto...e chi ci rimette sono le forze dell ordine ...ora voglio vedere fra quanto riesce sta mxxxa

steacanessa

Dom, 13/10/2019 - 17:20

ST6: ha scritto la sua belinata. Questo angioletto ne già fatte tante che avrebbero dovuto rinchiuderlo a vita.

albero_a_cammes

Dom, 13/10/2019 - 17:26

@ST6 Dom, 13/10/2019 - 11:24 Il problema, ovviamente, sono sempre i migranti. Non dimenticatelo. Infatti, ci bastano e avanzano questi...

architetto82

Dom, 13/10/2019 - 23:37

Il problema è un altro: CHE CI FACEVA QUESTO IN STRADA? Sempre la solita storia. Onore all'ARMA che con grande coraggio ha affrontato un vappo di cartone

corto lirazza

Dom, 13/10/2019 - 23:58

@ST6 Dom, 13/10/2019 - 11:24 - il problema sono questi qui, i troppi migranti e la gente che ragiona come lei..

Ritratto di vincenzo69

vincenzo69

Lun, 14/10/2019 - 00:47

In Italia regna l'anarchia, il primo che si alza vuole comandare, c'è troppa libertà, poca (nulla) giustizia, le forze dell'ordine sono inermi perché indifese da coloro (magistratura) che dovrebbero tutelarle e proteggerli...

Iacobellig

Lun, 14/10/2019 - 06:45

È il prodotto della sinistra e dei magistrati.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 14/10/2019 - 09:03

ST6 Dom, 13/10/2019 - 11:24,non solo i migranti,i clandestini,i delinquenti autoctoni ma anche i pdioti i sinistroidi ed i buonisti come te!!

Ritratto di giordano

giordano

Lun, 14/10/2019 - 09:03

L'unica cosa stupefacente è che sia ancora vivo.

Fjr

Lun, 14/10/2019 - 09:39

Sbatteteli all’asinara e buttate le chiavi ,questi meriterebbero un bel trattamento stile Guantanamo

Fjr

Lun, 14/10/2019 - 09:42

E pensare che ci sono uomini e donne che sono morti per dare una vita migliore a questi ,ma chi glielo ha fatto fare,chi nasce quadrato non può morire tondo

polonio210

Lun, 14/10/2019 - 09:44

Questo delinquente conclamato,avendo sulle spalle già delle condanne passate in giudicato,ha usato un metodo mafioso per cercare di impaurire le Forze dell'Ordine,perciò gli sia contestato anche il reato di mafia e gli venga applicato il 41bis. 41bis da contestare anche a tutti coloro che hanno cercato di fermare,con la violenza agendo in associazione,l'arresto del delinquente.Basta buonismo.Basta coccolare i delinquenti.Pugno duro con i criminali e supporto alle Forze dell'Ordine,questo deve fare un Governo che si rispetti e che voglia il rispetto dei cittadini,altrimenti tutto diventa una pagliacciata giocata sulla pelle dei cittadini e di coloro che debbono difenderli.

Seawolf1

Lun, 14/10/2019 - 10:11

Ziobeppe ottimo

Celcap

Lun, 14/10/2019 - 11:01

Dato che i carab-b-inieri vanno sempre in giro in due perché l’altro non gli ha sparato subito (Dopotutto è stata una gravissima minaccia di incolumità) così dopo vedevamo quanto poteva ancora minacciare quello della mitraglietta Non c’è più Il senso del civico. Se non si riprende ad insegnare a scuola educazione civica (ma non da insegnanti che provengono dal ‘68 o similari) non andremo lontano e un disastro, prima o poi, scoppierà. In America se arrivi e non ti adegui alle loro regole ti cacciano in malo modo senza pensare al razzismo o stronzate del genere. Quando sei un delinquenti perdi tutti i diritti.