Litiga con la convivente e evade dai domiciliari

Arrestato un 24enne romano che, dopo aver litigato con la convivente, si è allontanato da casa, evadendo così dagli arresti domiciliari

Litiga con la convivente e si allontana da casa ma così facendo evade dagli arresti domiciliari. Così è finito in manette un 24enne romano. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di ieri a Roma, nel quartiere Quadraro.

L’uomo, senza occupazione e agli arresti domiciliari per precedenti che riguardano gli stupefacenti, è stato fermato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma ed è stato arrestato.

Ieri pomeriggio tra il 24enne e la sua convivente era scoppiata un’accesa lite. Così l’uomo, forse lasciandosi guidare da un momento di rabbia e seguendo il proprio desiderio di separarsi in quel momento dalla fidanzata, aveva deciso di allontanarsi e di andarsene via di casa. Solo che non avrebbe potuto farlo, essendo sottoposto agli arresti domiciliari.

Il suo allontanamento infatti non è passato inosservato. Il 24enne è stato fermato dai carabinieri per un controllo. I militari lo hanno subito identificato e arrestato.

L’uomo è apparso ai carabinieri ancora agitato per l’accesa discussione avuta con la convivente. Al momento del fermo, ha cercato di opporsi ai militari che volevano riportarlo presso la sua abitazione. Così, il 24enne è stato arrestato con le accuse di evasione e resistenza a pubblico ufficiale. È stato accompagnato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.