Omicidio Cerciello, il pg di Roma: "Interrogatorio regolare"

Il pg di Roma Giovanni Salvi assicura la regolarità dell’interrogatorio di Gabriel Christian Natale Hjorth: "Verificheremo tutto e ogni violazione sarà perseguita"

"Verificheremo tutto, identificheremo chi ha messo la benda e chi ha scattato la foto. E ogni violazione sarà perseguita", il procuratore generale di Roma, Giovanni Salvi assicura il pugno di ferro contro eventuali illeciti, ma assicura la regolarità dell'interrogatorio di Gabriel Christian Natale Hjorth, uno dei due ragazzi americani arrestati per l'omicidio del vicebrigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega: "Posso escludere che ci sia stata alcuna forma di costrizione. Negli Stati Uniti questa storia è diventata un caso e noi siamo pronti a fornire agli Usa ogni tipo di chiarimento".

L'immagine del giovane bendato e ammanettato ha fatto il giro del mondo, scatenando le polemiche in Italia e negli States. Il magistrato, intervistato dal Corriere della Sera, ribadisce l'assoluta regolarità dell'interrogatorio in caserma: "C'erano i difensori e gli indagati sono arrivati senza bende o manette. I due non hanno detto nulla e magistrati hanno registrato ogni fase e compilato il verbale […] Prima dell’inizio a entrambi gli indagati sono stati letti i diritti, se ci fosse stato qualcosa di cui lamentarsi quella era la sede opportuna".

Dunque, Giovanni Salvi aggiunge:"Abbiamo avviato un’'nchiesta immediata per verificare ogni passaggio, a partire da chi ha deciso di mettere la benda, per finire con chi ha scattato la fotografia. Identificheremo tutti i carabinieri presenti in quella stanza e ogni eventuale violazione delle regole sarà perseguita".

Commenti

DIAPASON

Lun, 29/07/2019 - 10:47

penso che uno stato sovrano non abbia niente da chiarire con gli stati uniti, pensi piuttosto ad accertare chi ha scattato la foto, i problemi ci sono all'interno dei carabinieri da quando sono venuti a meno certi requisiti per entrare a far parte dell'arma

Fjr

Lun, 29/07/2019 - 10:48

Iniziate col perseguire l’autore dell’omicidio e gli Usa facciano poco gli splendidi che la tecnica del water boarding la conoscono molto bene ,altro che benda

Ritratto di giovinap

giovinap

Lun, 29/07/2019 - 10:48

... temo fortemente che mario non avrà giustizia!

NickByte

Lun, 29/07/2019 - 10:56

ma stiamo scherzando .. vero ??? .... un ASSASSINO viene preso e ci si lamenta di una benda sugli occhi ???????? ma in che ca220 di paese vivo ????

veromario

Lun, 29/07/2019 - 11:03

ma quale chiarire, mandateli dove si meritano.

Ritratto di MAURI

MAURI

Lun, 29/07/2019 - 11:05

In internet stanno girando immagini da tutto il mondo di delinquenti con bende sugli occhi. Stiamo parlando di bende, non si cilicio, pertanto i prodelinquenti possono tranquillamente andarsela a prendere..., io sto con le forze dell'ordine, dove però il fenomeno che ha scattato le foto lo vedrei bene radiato con tanto di disonore.

guido.blarzino

Lun, 29/07/2019 - 11:15

Non condivido questa agitazione per la benda. Stiamo parlando di un reo confesso di un delitto inconcepibile, oltre alle numerose prove certe concordanti, a danno del defunto vicebrigadiere Rega. Si cerca ancora di capire come e perché sia accaduto e i 2 americani si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. La verità deve saltar fuori, altro che benda

rawlivic

Lun, 29/07/2019 - 11:18

ricordiamo agli USA che a Guantanamo e Abu Ghraib avevano altri metodi per bendare I prigionieri...

VittorioMar

Lun, 29/07/2019 - 11:51

..il POPOLO ITALIANO ASPETTA FIDUCIOSO che la MAGISTRATURA FACCIA APPIENO quanto necessario PREVISTO DALLA LEGGE IN QUESTO CASO !!ricordiamoci sempre che 11 coltellate sono cosa diversa di una benda..!!

bernardo47

Lun, 29/07/2019 - 11:57

assassini senza scrupoli e schizofrenici come questi, vanno tenuti bendati e ammanettati anche sotto interrogatorio(cosa che non fa loro alcun male)....perche' possono rappresentare un costante pericolo anche per gli interroganti!altro che storie caro Conte dei miei stivali!

Malacappa

Lun, 29/07/2019 - 13:54

Non c'e' niente da chiarire con gli USA il delitto e' stato commesso in Italia e paga in Italia

Romolo48

Lun, 29/07/2019 - 14:08

C'è poco da chiarire! Se il fatto fosse successo in America, il ragazotto strafatto no sarebbe bendato ma stecchito!

Jon

Lun, 29/07/2019 - 14:11

Alti ufficiali dei carabinieri si affrettano a dire che la bendatura è “illegale”, preparando il terreno agli avvocati, per invalidare l’intera indagine, e restituire liberi i due assassini... Che 11 coltellate siano inferte da un ragazzino sembra perfino molto difficile, sia per il numero che la profondita'..Non era un marines!

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 29/07/2019 - 14:25

si scandalizzano quelli che per anni hanno gestito il carcere iracheno di Abu Ghraib, dove si torturava in modo atroce? Si scandalizzano quelli che ancora gestiscono il carcere di Guantanamo dove hanno fatto sparire migliaia di persone?

perroviejo50

Lun, 29/07/2019 - 14:38

Gli Stati Uniti possono stare tranquilli,i due arrestati non rischiano di essere condannati da innocenti,non si chiamano Sacco e Vanzetti.Non temano ingiustizie,non saremo mai all'altezza delle loro barbarie.

Libertà75

Lun, 29/07/2019 - 14:48

cioè il bendato sarebbe il compare dell'assassino e stiamoa fare tutta sta caciara? Non è che certa parte politica parteggi per i delinquenti?