Picchia e rompe le costole alla compagna. Arrestato uomo dopo 10 anni di violenze

Mentre la compagna dormiva, l'uomo si è avvicinato a lei e ha iniziato a colpirla con calci e pugni su tutto il corpo. E così dopo l'ennesimo episodio di violenza, la donna ha denunciato il suo convivente

Tutto è avvenuto durante i 10 anni di convivenza. Anni di terrore per una donna che è stata insultata e cacciata di casa. In più ha subito la frattura delle costole ed è stata picchiata mentre dormiva. Come riporta Roma Today, protagonista di queste violenze, un uomo di 56 anni che è stato arrestato dalla polizia di stato, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Roma.

I brutti episodi si sono verificati nel quartiere di Capannelle, nella zona sud est della Capitale. Dalle prime ricostruzioni, sembra che l’uomo fosse sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e alcoliche e alcuni giorni fa, mentre la convivente dormiva, si è avvicinato a lei e ha iniziato a colpirla con calci e pugni su tutto il corpo. Dopo questo violento scontro, la donna è andata in ospedale, dove i medici le hanno diagnosticato la frattura delle costole e un trauma cranico con una prognosi di 40 giorni.

Qundi dopo l'ennesimo episodio di violenza, la donna ha trovato la forza di denunciare quanto accaduto e ha raccontato i suoi 10 anni di soprusi agli agenti del commissariato Romanina. Una volta raccolti tutti le informazioni, gli investigatori hanno informato la Procura. I poliziotti hanno fermato l’uomo, gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere e l’hanno portato a Regina Coeli.