Record di incidenti stradali, a Roma una vittima ogni 6 giorni

Nella Capitale è record di pedoni falciati sulle strade. Alta velocità e incuria alla base degli incidenti: 24 le vittime nei primi mesi del 2019

A Roma è strage di pedoni e record di morti negli incidenti stradali. Negli ultimi anni, secondo un rapporto Aci-Istat, ripreso dal Messaggero, la Capitale si è guadagnata il triste primato di città più pericolosa sul fronte della viabilità.

Nel 2018 le persone falciate dalle auto a Roma sono state 57, contro le 24 vittime di Milano e le 12 di Torino. Stesso discorso per il 2017, quando i pedoni, soprattutto anziani, che hanno perso la vita sulle strade capitoline furono 49. In sintesi, è sulle vie dell'Urbe che si consuma un terzo del totale di questi decessi. Colpa dell’alta velocità, ma anche dell’incuria. La segnaletica orizzontale, infatti, spesso è scolorita e poco visibile. Lo denunciano i comitati di quartiere e i consiglieri municipali.

Il degrado caratterizza i quattro angoli della città tra buche, strisce pedonali sbiadite e parcheggi selvaggi che non permettono di vedere dove si attraversa. E in uno scenario del genere, il capogruppo della Lega in XII Municipio, Giovanni Picone, denuncia anche come “parte fondi sulla manutenzione stradale” siano stati addirittura “distratti per altri progetti”. Da gennaio ad agosto di quest’anno le vittime sono già 24. Una media sconcertante di 3 al mese, anche se, secondo le ultime stime della Polizia Locale di Roma Capitale, nel 2019 le morti sulle strade sarebbero diminuite del 20 per cento. Gli incidenti, però, sono stati comunque quasi 20mila e i morti 75.

La scorsa settimana, ad esempio, due donne sono rimaste uccise nel territorio del X municipio a distanza di 15 minuti l’una dall’altra. Una donna di 76 anni è stata investita ad Acilia, mentre una 48enne alla guida di una Yamaha ha perso la vita dopo essersi scontrata con un’auto sul lungomare di Ostia.

Commenti

cgf

Mer, 09/10/2019 - 12:35

è proprio il caso di dire che se ne vanno sempre prima le persone che dovrebbero invece rimanere

bruco52

Mer, 09/10/2019 - 13:04

ormai è così da sempre o quasi...certo le colpe dei grillozzi e della Raggi sono evidenti, ma le responsabilità di chi li ha preceduti sono senz'altro maggiori...dopo quarant'anni e più di governi comunisti la situazione è così degradata che porvi rimedio è quasi impossibile...