Roma, bimbo ha un malore e muore L'auto era bloccata nel traffico

Tragedia sulla Cristoforo Colombo a Roma: il bimbo di 11 anni si è sentito male, ma l'auto era bloccata nel traffico e il ragazzino è morto

Tragedia stamattina sulla Cristoforo Colombo, arteria principale di Roma: un bambino di 11 anni, in auto con la mamma e la zia, è morto dopo un malore.

Tutto è accaduto poco dopo le 8 nel tratto della complanare tra gli incroci di via di Casal Palocco e via Ermanno Wolf Ferrari. L'auto, con a bordo la madre, l'undicenne e la zia, viaggiava in direzione Roma quando il ragazzino si è sentito male. I testimoni raccontano che hanno visto il bambino scendere dalla vettura e accasciarsi sul marciapiede. Altri automobilisti si sono fermati e hanno chiamato i soccorsi.

La vettura era imbottigliata nel traffico - sempre copioso in quella zona, soprattutto in orario di punta, ma rallentato anche per i lavori di preparazione in zona Eur della gara di Formula E in programma sabato -. Il bimbo, a quanto si apprende, aveva già avuto problemi di salute con ricoveri in passato e nella notte avrebbe accusato un nuovo malore. La madre e la zia lo stavano portando a Roma ma appena si sono accorte del precipitare del quadro clinico del bimbo in auto hanno allertato dei motociclisti della polizia locale che hanno intercettato sulla via Cristoforo Colombo. Gli agenti hanno quindi allertato le pattuglie di zona, che hanno scortato in 6 minuti una ambulanza dal presidio della zona di Casal Palocco.

I soccorsi sono stati inutili: i sanitari non hanno potuto che constatare il decesso del ragazzino dopo averlo sottoposto a un lungo massaggio cardiaco anche con il defibrillatore. Ora sarà probabilmente disposta un'autopsia per stabilire le cause del decesso. La procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio colposo.

Commenti

Divoll

Gio, 11/04/2019 - 14:22

Ma le eli-ambulanze che ci stanno a fare?? Spero che questa stupida, maledetta e inutilissima Formula 5 non si faccia mai piu'.

veromario

Gio, 11/04/2019 - 15:22

divoli,formula e si chiama,comunque sono d'accordo con te è una inutilissima boiata che non puo che fare una brutta fine,si vantano di riempire le tribune ma ciò avviene perché i biglietti sono gratis.

emulmen

Gio, 11/04/2019 - 18:22

dimostrate i non capire nulla: 1 - la popolarità della Formula E (e non formula 5) è seconda solo alla F1 2 - si corre nelle più affascinanti città del mondo 3 - hanno solo motori elettrici costruiti dai colossi dell'auto mondiale 4 - Ci sono solo 30 mila posti a sedere a pagamento. 5 - La tecnologia usata è sofisticatissima, solo elettrica. 6 - se non c'erano eli-soccorsi oggi andatelo a dire alla Raggi 7 - se non vi va questo spettacolo godetevi la TV spazzatura.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 11/04/2019 - 20:27

Maledetta e inutilissima Formula E: la volgarità e la repulsione di questa pagliacciata si vedono subito percorrendo l'EUR, surrealmente e splendidamente svuotato delle automobili, riempito di transenne e tribune, nere e funeree come catafalchi, per Vip e sfaccendati.

Divoll

Gio, 11/04/2019 - 20:39

@emulmen - Non guardo la TV. Spazzatura e' anche bloccare l'EUR e il sud di Roma per una cassata di questo genere, che si chiami formula e, b, 13 o 27. Esistono circuiti appositi per questo genere di cose.

emulmen

Gio, 11/04/2019 - 22:08

@Divoli - i circuiti cittadini sono sempre esititi in F1 e Indycar o in F.3000 perchè sono affascinanti, enessuno si lamenta @Rosario il weekend di Formula E occupa solo domani pomeriggio per le prove e sabato mattino l'EUR è chiuso dalle 9 alle 5 di sera: dov'è il dramma? non sapete rinunciare alla macchina per un giorno per vedere auto elettriche dei più grandi costruttori al mondo?