Roma, caos per la mensa scolastica: info sbagliate sul sito

Pasticcio sul pagamento online: "Questa è sciatteria signori, non ci sono giustificazioni"

Un vero e proprio pasticcio relativamente al pagamento online delle mensa scolastica: è stato reso obbligatorio il versamento per via telematica attraverso PagoPa, ma sul sito istituzionale di Roma si legge di attendere l'arrivo di un bollettino postale, che da quest'anno poteva essere saldato esclusivamente sulla piattaforma online. Si tratta di una soluzione intrapresa per scongiurare una congestione del traffico postale, ma nei metodi di pagamento dei bollettini figura ancora la dicitura "recapitati direttamente all'utente all'indirizzo di residenza".

Trascurata la comunicazione

Duro lo sfogo di Marco Terranova: "Questa è sciatteria signori, non ci sono giustificazioni. Purtroppo l'assemblea stila gli indirizzi, ma dovrebbero essere gli uffici e gli assessorati a tradurre le delibere in fatti". Il presidente della Commissione Bilancio ha poi fatto un parallelismo con Sky, che "ha acquistato da Dazn la possibilità di trasmette sui suoi canali la partita della serie A di cui quest'ultima detiene i diritti, da mesi informa i suoi clienti di questa cosa per evitare che si abbonino a un servizio già compreso nel pacchetto di Sky. Possibile che noi come amministrazione non possiamo avere la stessa capacità di comunicazione con gli utenti dei servizi comunali?".

Una lamentela sul caos mensa scolastica è arrivata anche da parte della consigliera grillina Valentina Vivarelli: "Su atti come questo, che incidono praticamente sulla vita delle persone, troppo spesso viene trascurato l'aspetto della comunicazione interna ed esterna". Invece Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d'Italia e vicepresidente dell'Assemblea capitolina, si domanda a chi imputare la colpa: "Sembra un romanzo di Agatha Christie: è successa una cosa grave, ma chi è il colpevole?".

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?