Roma, dà fuoco all'appartamento: il salvataggio è da film

Un ragazzo di 22 anni è stato messo in salvo dai vigili del fuoco dopo essersi rifugiato su un cornicione per sfuggire al rogo del suo appartamento in via Niso, nel quartiere Appio Tuscolano

È rimasto disteso sul cornicione, seminudo e immobile finché i vigili del fuoco con un’autoscala sono riusciti a metterlo in salvo.

È successo nella serata di mercoledì in via Niso, a Roma, nel quartiere Appio Tuscolano, dove un ventiduenne con problemi psichici ha dato fuoco all’armadio della sua camera da letto. In pochi minuti le fiamme hanno avvolto l’appartamento e il ragazzo ha cercato di mettersi in salvo uscendo dalla finestra.

Si è poi sdraiato sul cornicione del terzo piano e qui ha atteso i soccorsi, mentre dalla strada la folla lo incitava a rimanere tranquillo e a non lasciarsi cadere nel vuoto. Sul posto sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco con autoscala, autobotte, e un carro teli da utilizzare nel caso in cui il giovane si fosse lanciato o scivolato di sotto.

Nel rogo è rimasto senza vita il cagnolino del ragazzo, rimasto intrappolato nella stanza da letto. Per questo, come riferisce il Corriere della Sera, il giovane, una volta tratto in salvo, è stato denunciato oltre che per incendio doloso, anche per maltrattamento di animali.

Gli altri condomini, evacuati per precauzione, sono potuti rientrare nelle rispettive abitazioni una volta domato l’incendio. Ora il ventiduenne potrebbe essere ricoverato in una casa di cura specializzata.