Roma, entra in casa della sua ex e la pesta con il bastone

Il ragazzo di 27 anni ha deciso di sfondare la porta di casa della sua ex e con tanto di bastone ha iniziato a picchiarla: arrestato dai carabinieri

Un ragazzo di 27 anni è finito in manette dopo che i carabinieri sono intervenuti vicino Roma, a Ladispoli, arrestando il violento. Il 27enne aveva sfondato la porta della sua ex e con tanto di bastone, una volta entrato dentro l'appartamento, pretendeva che la donna gli consegnasse una certa somma di denaro. Sul Roma Today si legge che è arrivato addirittura a picchiarla e che soltanto grazie al tempestivo intervento dei carabinieri la situazione non si è trasformata in tragedia.

Quando ha visto che la ragazza non voleva concedergli ciò che lui le stava chiedendo si è quindi impossessato del suo smartphone. I carabinieri hanno indagato e dopo poche ore lo hanno trovato, riuscendo a recuperare tutto quello che era riuscito a sottrarre.

Alla vittima sono stati dati 10 giorni di prognosi a causa delle ferite riportate mentre il 27enne è stato arrestato e condotto in caserma su disposizione dell'Autorità Giudiziaria e successivamente tradotto nella casa circondariale di Civitavecchia. Dovrà rispondere di lesione aggravate dall'utilizzo del bastone e rapina.

La ragazza aveva deciso di lasciarlo dopo una convivenza burrascosa e lui non aveva mai accettato la fine di quella relazione tanto da essere diventato dopo poco tempo un violento. Non aveva mai accettato la fine di quella relazione.

Commenti

Zizzigo

Sab, 15/06/2019 - 12:22

Di chi la colpa? della scuola o della mamma? Certamente qualcuno ha sbagliato qualche cosa.