Roma, la furia del nigeriano contro un dipendente Atac e un carabiniere

Probabilmente annebbiato dall'alcol, un nigeriano di 29 anni ha seminato il panico nei pressi della stazione di Saxa Rubra, ferendo un dipendente dell'Atac ed un carabiniere fuori servizio

Momenti di paura in piazza Sandro Ciotti, non molto distante dalla stazione di Saxa Rubra, dove uno straniero ha dato in escandescenze, aggredendo chiunque gli capitasse a tiro.

Il giovane, un nigeriano di 29 anni, è stato travolto da un improvviso moto d’ira che, secondo gli agenti intervenuti per contenerlo, potrebbe essere dipeso dall’abuso di alcol. Completamente fuori controllo, il ragazzo si è prima accanito sulle cose per poi passare alle persone. Dopo aver danneggiato a calci e pugni una cabina telefonica della Telecom ed un distributore automatico di biglietti, infatti, ha preso ad inveire contro alcuni passanti, mettendoli in fuga. Ma il culmine della violenza si è raggiunto con l’aggressione ad un dipendente dell’Atac che, in seguito, è dovuto ricorrere alle cure mediche. La stessa sorte è toccata ad un carabiniere fuori servizio che passava di lì. Ha provato a calmare l’aggressore che, per tutta risposta, lo ha assalito con cazzotti e manate.

Il giovane non si è calmato neppure quando gli agenti di una volante della Polizia di Stato gli hanno messo le manette ai polsi. Impresa non facile, visto che il nigeriano continuava a dispensare fendenti a chiunque gli si avvicinasse. Trasportato in un primo momento in ospedale per accertamenti medici, è stato poi arrestato e dovrà rispondere dei reati di resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.