Roma, paura nella metro: romeno armato di coltello minaccia passanti e militari

Un romeno armato di coltello ha provato ad aggredirei passanti ed i militari nel sottopasso della stazione Barberini a Roma. Dopo una colluttazione, la polizia ha arrestato l’uomo

Terrore oggi nella metropolitana della linea A di Roma. Un uomo armato di coltello ha prima minacciato i passanti e, poi, ha cercato di aggredire i militari dell'Esercito che erano in servizio sul posto.

La folle violenza, terminata fortunatamente senza spargimento di sangue, si è verificata nel sottopasso della stazione Barberini, fermata situata nel centro della capitale.

L’aggressore, risultato in seguito essere un immigrato romeno di 20 anni, per motivi ancora da chiarire ha provato a scagliarsi contro gli inermi cittadini ed i soldati. La violenza ha inevitabilmente creato il panico tra le tante persone presenti sul luogo.

Un agente della polizia di Stato libero dal servizio e gli uomini di una pattuglia del commissariato Trevi sono riusciti a bloccare ed a rendere inoffensivo l’esagitato dopo una breve colluttazione.

Il romeno è stato arrestato ed ora dovrà rispondere di resistenza e lesioni a Pubblico ufficiale. Lo straniero, inoltre, è stato denunciato per porto abusivo di oggetti atti a offendere.

Commenti

tosco1

Ven, 01/03/2019 - 19:15

La cultuea extracomunitaria e' fatta di coltelli. Li portano tutti sapendo di non correre rischi di essere controllati. Se poi accadesse, sanno che saranno rilasciati subito senza problemi. Se accadesse ad un italiano, la striscia dei processi che dovrebbe affrontare , sarebbe infinita. Va, bene, e' solo un mio pensiero un po' cattivo.? Oppure no.!

rudyger

Mer, 06/03/2019 - 17:24

riaprite i 54 carceri fatti chiudere dalla sinistra e fate concorsi per guardie carcerarie.