Roma, rissa tra stranieri a Torpignattara: agente ferito

Gli immigrati, tre giovani ecuadoregni, prima si sono scontrati fra di loro in via Casilina a Roma e, poi, hanno aggredito gli agenti intervenuti per sedare la violenza

Prima si sono picchiati furiosamente tra loro, poi hanno aggredito hanno aggredito i poliziotti intervenuti sul posto per placare gli animi e riportare l’ordine. I protagonisti della rissa sono tre giovani immigrati ecuadoregni che intorno alle 7 di ieri si sono affrontati in via Casilina, zona Torpignattara, a Roma.

La violenza, probabilmente scoppiata per futili motivi, ha suscitato paura nelle persone che transitavano in zona. Immediatamente è scattato l’allarme.

Sul posto sono, così, arrivati gli agenti del Reparto Volanti e i colleghi dei commissariati San Giovanni e Porta Maggiore che, con enorme difficoltà, hanno tentato di fermare i contendenti. Questi ultimi, invece di calmarsi, hanno aggredito gli uomini delle forze dell’ordine con calci e pugni.

I poliziotti, dopo momenti concitati, sono riusciti ad avere la meglio sugli stranieri che sono bloccati e resi inoffensivi. Gli immigrati, C.B.J.C. di 26 anni, H.M.B.C. di 24 e M.M.I.A. di 18, sono stati arrestati con le accuse di rissa aggravata e resistenza a Pubblico ufficiale.

Uno degli agenti colpiti nella colluttazione è stato costretto a ricorrere a cure mediche per delle escoriazioni giudicate guaribili in pochi giorni.

Segui già la pagina di Roma de ilGiornale.it?

Commenti

hallogram

Mar, 13/08/2019 - 21:25

Tutta gente di cui avevamo bisogno. Risorse indispensabili per il bene del nostro Paese.