Roma, violentano una 21enne in tre fuori da una discoteca

La vittima della violenza è una ragazza di origine etiope. La violenza di gruppo è avvenuta nei pressi dello stadio Olimpico, dopo che la studentessa si era appartata con un ragazzo conosciuto in discoteca

Al vaglio dei poliziotti della squadra mobile di Roma ci sono i filmati delle telecamere del piazzale dello stadio Olimpico. È qui che sabato scorso, attorno alle 4 del mattino, tre persone avrebbero aggredito e stuprato una ventunenne. A prestare soccorso alla ragazza, una giovane di origine etiope, ancora sotto choc per l'accaduto, sarebbero stati i buttafuori del Factory Club, la discoteca dove la giovane stava passando la serata.

A trasportarla in ospedale ci hanno pensato poi i sanitari del 118, che hanno giudicato compatibili con la violenza sessuale i traumi e le lesioni riportate dalla ventunenne. Secondo la ricostruzione del Corriere della Sera la studentessa, stordita dall'alcol, sarebbe stata condotta in uno sgabuzzino all'esterno del locale da un ragazzo conosciuto nella stessa discoteca, con il quale si sarebbe appartata. Poi la coppia sarebbe stata raggiunta dagli altri componenti del gruppo e in tre avrebbero abusato della ragazza.

A coordinare le indagini della Polizia di Stato che dovranno accertare l’accaduto è il procuratore aggiunto Maria Monteleone. Decisive potrebbero essere le registrazioni delle telecamere di sicurezza installate nella zona.