Gli rubano il Rolex con la tecnica del "finto incidente": colpo da 6mila euro

La tecnica "finto incidente" colpisce ancora: 30enne derubato del Rolex da due malviventi a bordo di uno scooter finisce in ospedale

Immagine di repertorio

Non sono ancora stati rintracciati i malviventi che, attorno alle 20:30 di ieri, hanno messo a segno un colpo da migliaia di euro. La vittima, un ragazzo romano di trent’anni, percorreva via Panama, in zona Salario-Parioli, a bordo della sua Mini Cooper quando due uomini alla guida di uno scooter lo hanno affiancato ed urtato.

Il ragazzo, ignaro del fatto che dietro all’impatto si nascondesse un tranello, si è accostato qualche centinaia di metri dopo, in largo Ecuador, per controllare le condizioni della carrozzeria. Ma non ha fatto neppure in tempo a scendere dall’auto perché, come racconta RomaToday, i due malintenzionati si sono introdotti nell’abitacolo in un baleno e l’hanno aggredito. L’obiettivo della coppia criminale era quello di rubargli l’orologio, un Rolex del valore di circa 6mila euro, notato qualche attimo prima, probabilmente perché la vittima guidava con il braccio sinistro appoggiato al finestrino.

Per riuscire nel loro intento, in due hanno ripetutamente colpito il malcapitato al volto, mandandogli in frantumi il setto nasale. Dopodiché si sono allontanati a bordo del centauro in direzione della via Salaria. L’automobilista è stato trasportato all’ospedale Fatebenefratelli, mentre sul caso indagano gli agenti del commissariato Salario. A questi ultimi, la vittima ha raccontato che i due rapinatori erano di nazionalità italiana. Per cercare di identificarli, gli inquirenti stanno passando al setaccio le immagini catturate dalle telecamere della zona.