"Sono caduto dalle scali mobili". E pesta il personale Atac

Un romeno in stato di ebbrezza dopo aver affermato di essere caduto dalle scale della metro ha aggredito, insieme ad un connazionale, una guardia giurata e il personale dell'Atac

Un romeno ha aggredito, insieme ad un altro connazionale, una guardia giurata e il personale dell'Atac perché "sarebbe caduto dalle scale mobili della metro".

È successo nella giornata di ieri, 26 maggio, verso le 13:00 nella stazione della metropolitana A di Cinecittà, nei pressi degli studios e poco distante dal capolinea della linea rossa Anagnina-Battistini. L'uomo, in evidente stato di ebbrezza ha affermato di essersi fatto male ad un piede cadendo dalle scale e dopo aver iniziato una discussione, senza alcun motivo ha scagliato un pugno nei confronti di una guardia giurata per poi aggredire, insieme al connazionale con cui era in compagnia, i dipendenti Atac presenti.

I due aggressori, un uomo di 33 anni ed un uomo di 42 anni, entrambi di origini romene, sono stati fermati grazie all'ausilio di alcuni militari dell'11 Reggimento bersaglieri del raggruppamento Lazio e Abruzzo. I militari interventi hanno fermato le due persone i quali successivamente sono stati arrestati dagli agenti della Polizia di Stato del vicino commissariato di Romanina.

Ora i due si trovano agli arresti e dovranno rispondere delle accuse di resistenza e lesioni a pubblico Ufficiale.