Spaccio e degrado al cimitero: il Verano assediato dalle roulotte

Sono sempre di più le roulotte di senza fissa dimora che lambiscono il cimitero del Verano. All'interno vivono decine di disperati. Mercoledì scorso i carabinieri hanno sequestrato 37 grammi di hashish ad un egiziano che nascondeva la droga nel gancio del caravan

Non ha dubbi il signor Ottorino: "Qui sono tutti delinquenti”. Classe 1943 e la carriera da acrobata sfumata a causa di un brutto infortunio, l’anziano è stato uno dei primi a sistemarsi in largo Passamonti. Era il 2012. Dopo di lui ne sono arrivati altri e altri ancora, e il parcheggio che costeggia le mura di cinta del cimitero monumentale del Verano si è trasformato in un camping abusivo. Non proprio una sistemazione di lusso. Piuttosto un ricovero di disgraziati, circa una cinquantina, che vivono da baraccati all’interno di vecchie roulotte.

Ottorino è uno dei pochi italiani del circondario e preferisce starsene in disparte, per fatti suoi. I residenti del parcheggio sono principalmente slavi e nordafricani. Accanto alla sua roulotte ce n’è una sbarrata. Sulla porta, scritta a caratteri sgangherati, c’è una frase di commiato. “Lì – ci racconta come se fosse la cosa più normale del mondo – ci viveva uno che è morto di overdose ad agosto”. Nemmeno il tempo di finire la frase e la quiete del camping viene scossa da un evento imprevisto: compare una gazzella dei carabinieri con unità cinofila al seguito. Si tratta di un controllo di routine, ma i militari della Stazione Roma San Lorenzo sembrano andare a colpo sicuro. Dopo poco, infatti, il pastore belga ha già trovato qualcosa. Circa 40 grammi di hashish, avvolti nel cellophane e nascosti sotto al gancio della roulotte di un egiziano. L’uomo, di 57 anni, viene denunciato a piede libero. Le attenzioni delle forze dell’ordine adesso si spostano sul veicolo accanto.

Al suo interno, un ragazzo tunisino dorme assieme a un connazionale. Esce ancora mezzo addormentato, con la faccia pallida e le braccia piene di cicatrici. Durante la perquisizione del mezzo vengono rinvenute decine di siringhe. “Non ho nulla – si difende – ho smesso di drogarmi”. Qualche attimo più tardi, ci confiderà di essere appena uscito dal carcere, dove è finito per spaccio, e di aver chiuso con l’eroina. Blitz e controlli, in questo fazzoletto d’asfalto a due passi da San Lorenzo, quartiere di spaccio e movida universitaria, sono frequenti. Ma non sempre si concludono nel migliore dei modi. Lo sanno bene gli agenti della polizia municipale che, la scorsa settimana, sono stati minacciati da un ventisettenne del Mali con un’accetta. L’episodio ha inevitabilmente riacceso il faro sulla favela, ma ancora non si intravedono soluzioni definitive.

Anche sull’altro versante del cimitero, quello che affaccia sulla via Tiburtina, sostano una decina di roulotte abitate da rom di origine bosniaca. Mentre una coppia di polacchi risiede ormai in pianta stabile in un piccolo fabbricato che si trova proprio davanti all’entrata principale del camposanto. Situazioni di estremo degrado che stanno via via accerchiando l’intera necropoli. “Gli abusivi stanno aumentando – mette in guardia Francesco Figliomeni, capogruppo di Fratelli d’Italia in Campidoglio – e i frequentatori del cimitero si trovano a dover affrontare situazioni sempre più spiacevoli”.

Chi viene a trovare i propri cari, infatti, è costretto a dividere i servizi igienici con gli abusivi. E non è raro, denuncia il consigliere, “incappare in persone che si fanno la barba o lavano piatti e stoviglie nelle toilette messe a disposizione dall'Ama”. Anche la fontana che affaccia sul piazzale del Verano è gettonata per questo genere di attività. Lo constatiamo con i nostri occhi attorno alle due del pomeriggio. A quell’ora il fontanile assomiglia a una lavanderia. La scena è surreale. Una decina di nomadi si è riunita attorno alla vasca, schiamazzi e spruzzi d’acqua accompagnano il lavaggio di indumenti e lenzuola che verranno rigorosamente stese sulle siepi, qualche metro più in là.

"Più di una volta sono state fermate persone in possesso di droga all'interno del perimetro del cimitero", ricorda il maggiore Vincenzo Carpino, comandante dei carabinieri della compagnia di Roma Piazza Dante. L'ultimo maxi sequestro risale allo scorso aprile, quando la polizia rinvenì un chilo di cocaina, una pistola e della munizioni all'interno di uno dei loculi del Pincetto, segno che al cimitero i pusher ormai si sentono sicuri. Un po' meno sicuro si sente chi viene qui a mettere un fiore sulla tomba dei propri cari. “Le cose vanno sempre peggio, dobbiamo sempre guardarci le spalle – racconta la signora Fiorenza, che è venuta a sistemare la tomba di famiglia in vista delle festività di novembre – non c’è più rispetto neppure per i morti”.

Commenti

cesare caini

Sab, 19/10/2019 - 11:03

Ma come si fa a tollerare simili situazioni ?

giovanni951

Sab, 19/10/2019 - 11:08

più casino fanno meglio è....chissà mai che ci si rende conto con chi si ha a che fare.Certo, con le zecche rosse ci vuol tempo e non è detto che tutti capiscano.

steacanessa

Sab, 19/10/2019 - 11:14

Orrore infinito.

senzasperanza

Sab, 19/10/2019 - 11:18

vergogna,siamo ridotti a discarica d^europa.tutti qua^arrivano. e noi ?ci va bene tutto..sveglia italiani….

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 19/10/2019 - 11:20

Questa è la società che vogliono i vostri kompagni rossi. Vietato lamentarsi.votate pd, votate

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Sab, 19/10/2019 - 11:20

Perché non dire la verità? La stragrande maggioranza dei Rom non vogliono assolutamente integrarsi né essere disseminati in case popolari, ma vogliono restare uniti e compatti per poter vivere come vogliono loro, dove vogliono loro e senza essere controllati.

Mefisto

Sab, 19/10/2019 - 11:22

Uno neanche con la fantasia arriva ad immaginare schifezze simili...

senzasperanza

Sab, 19/10/2019 - 11:24

dimenticavo; giuseppi,ah detto,non serve chiurete i porti,basta trovare un lavoro per tutti loro.futuro nobel del economia. una al giorno….

Renee59

Sab, 19/10/2019 - 11:27

Ma si, va bene. Per il PD va bene così.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 19/10/2019 - 11:27

Che bella civiltà c'è in Italia. Proprio bella. Annamo proprio bene!

dagoleo

Sab, 19/10/2019 - 11:29

tra poco s'infileranno dentro le cappelle più grandi e ci faranno casa, con acqua e luce.

dagoleo

Sab, 19/10/2019 - 11:29

ma si tanto i morti non si lamentano. piazzateli li e fate finta di nulla.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 19/10/2019 - 11:32

quelli sono gli amici dei babbei comunisti e grulli ! :-) di sicuro non sono amici del centrodestra, nè di meloni, nè di berlusconi e neppure di salvini! questo è certo! solo la sinistra li ama, a tal punto da tollerare i loro comportamenti! e i babbei comunisti grulli fanno due errori: 1) continuare a votare per il PD o M5S- 2) criticare e denigrare il centrodestra, compreso berlusconi !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 19/10/2019 - 11:35

Colpa nostra, naturalmente. Non abbiamo saputo integrarli, vero?

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 19/10/2019 - 11:41

quando qualcuno parlava di ruspe,i benpensanti delle sx gridavano allo scandalo vadano a vivere con i loro simili sulle tombe

FD06

Sab, 19/10/2019 - 11:41

Se nessuno da l’ordine di sbaraccare tutto Loro resteranno ancora per molto tempo E a me sembra normale come situazione in Italia a Roma é la regola !!!

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 19/10/2019 - 11:46

Neanche da morti ci lasciate in pace. Grazie siniSTRACCI.

Adespota

Sab, 19/10/2019 - 11:49

Il bello del multietnico: aver importato con divizia di particolari lo stile delle favelas di Rio e delle bidonville dei Paesi sottosviluppati. Ora ci sentiamo, senza dubbio, culturalmente più arricchiti.

ROUTE66

Sab, 19/10/2019 - 11:51

SONO ORMAI PASSATI MOLTI ANNI DA UNA MIA BREVE VACANZA IN EGITTO. GIUNTI AL CAIRO IL BUS PASSò VICINO AD UN CIMITERO E LA GUIDA CI FECE NOTARE CHE MOLTE PERSONE VIVEVANO TRA LE TOMBE. NON AVREI MAI PENSATO CHE ANCHE NEL MIO PAESE L"ITALIA SI POTESSE ARRIVARE A QUEL PUNTO. OGGI LEGGO CHE IN ITALIA SI VIVE ANCHE COSì. CHE MAGNIFICO PAESE IN FINTO BUONISMO è RIUSCITO A RIDURLO. FATE LE FOTO E FATELI AVERE A CHI DICE PORTE APERTE PER TUTTI

agosvac

Sab, 19/10/2019 - 12:12

Come può chi non ha rispetto per i vivi rispettare i morti?

Franco40

Sab, 19/10/2019 - 12:37

Al Verano, dal fornetto mi mia madre morta 40 anni or sono, è sparita il cerchio, mi sembra in bronzo senza valore, con foto. Mi è stato detto che ultimamente sparisce di tutto, in modo particolare i vecchi vasetti in rame. Non entro più al Verano se non in compagnia. Sono molte le Autorità in Italia che ci stanno conducendo per questa via e desidero, qui ringraziale sentitamente.

savonarola.it

Sab, 19/10/2019 - 12:38

Oramai ci stiamo abituando a che la nostra vita sia sconvolta da questa gentaglia. Ma se si perde anche il rispetto per i defunti vuol dire che siamo davvero al capolinea. POVERA ITALIA

Amazzone999

Sab, 19/10/2019 - 12:47

Roma si sta trasformando in una città del Terzo Mondo,degradata, sporca, irrispettosa dei suoi gloriosi monumenti storici. Una pattumiera a cielo aperto, una rovina tra le rovine. Questa notizie mi ha ricordato i miei viaggi in Egitto, Quando soggiornavo a Il Cairo, mi ha sempre impressionato passare davanti al cimitero islamico, il più antico del paese, densamente abitato da oltre mezzo milione di persone con seguito di capre, pecore e pollame. Per il momento al Verano gli abusivi stanno fuori, utilizzando a sbafo i servizi cimiteriali. Tra poco entreranno e occuperanno le cappelle e gli ambienti delle tombe monumentali. Roma come Il Cairo.

Libero 38

Sab, 19/10/2019 - 12:57

Questa e' l'italia piena di galeotti arrivati da tutte le parti del mondo che piace tanto ai kompagnucci bergoglio-accozzaglia p-idiota.

giolio

Sab, 19/10/2019 - 12:59

il problema e che non ci rendiamo conto , ormai l‘Italia e la nazione più degradata più sporca e con la maggiore criminalità in Europa (anche se un certo Librandi ....stupidissimo ) dice che siamo il paese più sicuro .... lui uno dei più sinistrati mentali del bel paese...che fù

flip

Sab, 19/10/2019 - 13:04

i romani hanno votato i grillini? quindi sono contenti e sofddisfatti di quello che hanno e di quello che avranno!

mimmo1960

Sab, 19/10/2019 - 13:32

I nostri politici dovrebbero cambiare mestiere, non è cosa loro governare.

Calmapiatta

Sab, 19/10/2019 - 15:01

Caspita come siamo accoglienti.....e con tutta questa varia umanità lì fuori, vi siete domandati cosa avviene dentro al Verano? Qui non si tratta di razzismo fascismo o accoglienza, nessun paese civili può ridursi in questo modo e tollerare la barbarie in casa propria.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 19/10/2019 - 15:43

Fra poco c'è la ricorrenza dei defunti, si sono già piazzati per chiedere l'elemosina e chissà quache borsa lasciata incustodita momentaneamente.

MARIOMEN59

Sab, 19/10/2019 - 16:55

X cesare caini : basta votare 5S !!!!

Scirocco

Sab, 19/10/2019 - 17:15

Roma è ormai peggio di una discarica, presto oltre alle buche ci sarà la fogna a cielo aperto come nel lontano Medioevo. Ma la Raggi e Zingaretti che parte fanno? Due così insieme sono più dannosi delle cavallette.

baronemanfredri...

Sab, 19/10/2019 - 17:35

L'ARCIVESCOVO E DON CICCIO ZITTI? DON MONTENEGRO NON DICI NULLA?

trasparente

Sab, 19/10/2019 - 19:40

In USA li avrebbero presi e messi in una riserva...se non di peggio.

flip

Dom, 20/10/2019 - 13:17

I ROMANI HANNO VOTATO PER 5 STALLE? AL MOMERNTO HANNO SOLO il 4,99% di stalle. E' Qquando,tra non molto, arrinerà l'altro 0.01% che ci sarà l' apoteosi!