Uomo cerca di soffocare la moglie: salvata dai vicini di casa

I vicini hanno citofonato dopo aver sentito grida e strani rumori. L'uomo era tornato a vivere con la moglie e la figlia di 2 anni, dopo una condanna di stalking

L'ha presa per il collo al culmine dell'ennesima lite e ha cercato di strangolarla. Ma, avendo sentito grida e rumori sospetti, i vicini di casa hanno suonato alla loro porta insistentemente, salvando la donna. È successo a Roma, la notte dell scorso 2 ottore, quando al culmine di una lite, un 37enne ha preso per il collo la moglie, cercando di strangolarla. Poi le ha tappato il naso e messo un cuscino sulla bocca, nel tentativo di soffocarla. Per fortuna, i vicini, sentendo urla e strani rumori provenire dall'abitazione della coppia, che già in precedenza aveva avuto simili problemi, si sono precipitati alla loro porta e hanno suonato insistentemente. Fino a quando non è comparsa la donna, che ha rassicurato tutti sulle sue condizioni, mentendo sotto la minaccia del marito che l'aveva mandata ad aprire.

L'uomo è poi fuggito a bordo della sua auto, per tornare a Cellino San Marco, in provincia di Brindisi, dove vive la sua famiglia, secondo quanto riporta il Corriere della Sera. Il 37enne era già conosciuto dalle forze dell'ordine, per un caso di stalking, trascinatosi per anni. già nel 2016, infatti, la moglie lo aveva denunciato per atti persecutori e nel 2018 l'uomo era stato arrestato. Ma tutto ciò non è bastato e la notte del 2 ottobre ha cercato di uccidere la sua compagna. Non solo. Prima di allontanarsi, avrebbe anche minacciato di portare via alla moglie la loro bambina di due anni: "Tu non conti niente", le ha poi detto, prima di darsi alla fuga.

La donna è stata accompaganta al Gemelli, dove è stata medicata e dimessa con una prognosi di 30 giorni, mentre il marito è stato rintracciato e arrestato a Cellino San Marco. Secondo gli inquirenti, a salvare la vita della compagna sarebbero stati proprio i vicini: un imprevisto che potrebbe aver indotto l'uomo a fuggire prima di uccidere la moglie.