Calci ad auto e botte a passanti e agenti: preso senzatetto

L'allarme lanciato dalla Cisl Fp Roma capitale e Rieti: "Agenti in servizio privi di spray urticante, di guanti e giubbetti anti-taglio ed alcuni di loro ci risultano addirittura ancora senza manette. Tutto ciò è inaccettabile"

Ha iniziato con il molestare pesantemente chiunque gli capitasse a tiro, ha danneggiato delle autovetture posteggiate ai lati della strada ed infine si è scagliato con violenza contro un ragazzo e quattro uomini della polizia locale di Velletri (Roma).

L'episodio a cui si fa riferimento, come riportato dalla stampa locale, si è verificato nel corso della tarda mattinata dello scorso sabato 2 novembre in corso della Repubblica, ed ha visto come protagonista in negativo un senzatetto di 41 anni, personaggio ben noto alle forze dell'ordine.

In evidente stato di alterazione a causa dei fumi dell'alcol e dell'assunzione di sostanze stupefacenti, l'uomo ha iniziato a creare scompiglio lungo il corso urlando minacce ed insulti nei confronti dei passanti che si trovavano ad incrociare la sua strada. Completamente fuori controllo, M.D.P. Ha iniziato quindi ad accanirsi contro le automobili parcheggiate a bordo strada, colpendole con calci e danneggiandole.

Un ragazzo ha tentato invano di far ragionare il facinoroso e di fermarlo, ma è stato lui stesso aggredito con brutale violenza.

Per fortuna del giovane numerosi testimoni avevano già contattato le forze dell'ordine, che in breve hanno raggiunto il posto indicato. Ad arrivare in corso della Repubblica una volante della polizia locale di Velletri, dalla quale sono scesi 3 agenti, due donne ed un uomo, contro i quali il 41enne si è subito scagliato con grande veemenza.

Colpiti con furiosi calci e pugni, i poliziotti hanno faticato a contenere il senzatetto, per bloccare definitivamente il quale si è reso necessario l'arrivo di una seconda volante della polizia locale.

Con grande fatica gli uomini in divisa hanno bloccato il facinoroso, poi trasportato negli uffici della questura di Roma ed accusato dei reati di danneggiamento, lesioni personali, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. A disposizione dell'autorità giudiziaria, attende dietro le sbarre lo svolgimento del giudizio direttissimo.

Prima della cella di sicurezza, per il 41enne si è resa opportuna una visita al nuovo ospedale dei Castelli dove, a seguito delle analisi del sangue, sono state rinvenute evidenti tracce di alcol e cocaina.

Finiscono al pronto soccorso anche i poliziotti del primo equipaggio intervenuto, rimasti feriti durante la colluttazione: per i 3 agenti una prognosi compresa tra i 7 ed i 25 giorni.

Solidartietà da parte della Cisl Fp Roma capitale e Rieti."Nel complimentarci con i 4 agenti per il loro senso del dovere e per l'ottimo lavoro svolto a tutela dell’incolumità e della sicurezza dei cittadini, ponendo a repentaglio la propria incolumità si stigmatizza ancora una volta, come già fatto più volte anche formalmente, la mancanza di adeguati strumenti di protezione individuale per gli agenti di Velletri e per quelli di molti altri Comandi, che non riescono, con le attuali dotazioni, a garantire la sicurezza dei propri agenti e ufficiali della polizia locale.", denuncia il segretario generale Giancarlo Cosentino.

"A Velletri, gli agenti in servizio di viabilità svolgono il loro servizio in strada privi di spray urticante, di guanti e giubbetti anti-taglio ed alcuni di loro ci risultano addirittura ancora senza manette, tutti strumenti di autodifesa fondamentali per affrontare episodi come quello di sabato scorso. Tutto ciò è inaccettabile", ribadisce il segretario.

Commenti
Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 04/11/2019 - 18:43

Fra poco i senza tetto saranno la maggioranza degli eredi, oggi ricorre la giornata della loro memoria, degli eroi del Risorgimento del Piave e della Resistenza, e allora cosa dovranno fare del Patrimonio nazionale ... buttarlo in discarica a mare? Altro che i senza tetto ... almeno loro sono più tutelati, il dramma sarà dei SENZA TUTTO.