Romina va in televisioneper trovare la figlia Ylenia "Non mi arrendo, è viva"

Parteciperà a una trasmissione tedesca, antesignana di «Chi l’ha visto?» È diventata buddista e oggi racconta: «Trovo la forza nella preghiera»

]Lui non ci crede più. L’ha detto tanto tempo fa prima gentile e disperato, poi arrabbiato e forse umiliato. Al Bano la speranza l’ha riposta nell’angolo più recondito del cuore. Sa che sua figlia Ylenia non tornerà. Era solare, giovane e vagabonda quando sparì a New Orleans nell’ormai lontano gennaio 1994.

Romina, la mamma affascinante, famosa e romantica invece sogna ancora, come aveva fatto in quella favola d’amore che l’ha legata al suo cantante di Cellino San Marco ben 29 anni. Oggi, quasi sessantenne, bella quasi come allora, non rinuncia. Riapparendo in tv, ma stavolta non da protagonista. Non da star. Tornata in America dopo la separazione da Al Bano ora prenderà un aereo per volare in Germania. Per giocarsi l’ultima carta, per inalare ancora quel soffio di vita che può regalare un miraggio. C’è un «Chi l’ha visto» in salsa tedesca che promette miracoli. La trasmissione si chiama «Aktenzeichen XY ungelöst», precursore del clone italico. Va in onda da 44 anni e dicono possa contare su una sorprendente percentuale di successo: avrebbe contribuito a risolvere il 42 per cento dei i casi trattati.

Così Romina Power, atterrerà a Monaco di Baviera per partecipare allo speciale di novanta minuti «Wo ist mein Kind?», programma che si occupa di figli scomparsi.

Fosse viva Ylenia Carrisi, adesso avrebbe quasi quarantun’anni. E proprio dalla Germania lo scorso giugno era partito l’ennesimo gossip «noir». Secondo il settiminale tedesco «Freizeit Revue», la primogenita di Al Bano e Romina, sarebbe infatti viva. Una «novella» rimbalzata dagli Stati Uniti secondo cui la ragazza, diventata ormai donna, era stata vista in un convento dell’Arizona. Poi, però, forse sentendosi scoperta, lasciava intendere la rivista, sarebbe evaporata anche da lì.

«So che Ylenia potrebbe trovarsi da qualche parte nel mondo, non smetto mai di pregare», dice adesso Romina.
Al Bano, dalla sua fattoria pugliese ricca di vino e olive, col realismo di chi ascolta i profumi della terra, sembra credere alla storia di chi avrebbe visto la ragazza gettarsi disperata nelle acque del Mississippi. «Penso possa essersi suicidata- ammise in più d’una occasione». Forse per una storia d’amore finita o della droga che l’avrebbe portata nell’abisso.

Romina, la donna che con lui faceva impazzire le hit cantando «Felicità», rifiuta questo tragico scenario. «No, in nessun caso. Ylenia non aveva alcun motivo per farlo».
Da quando si è lasciata con il marito per andare a vivere a Los Angeles prega Buddha. E racconta che trova la forza per affrontare ogni nuovo giorno nella meditazione e nella preghiera. La scomparsa di Ylenia? «Deve esserci un motivo a noi sconosciuto, che probabilmente risale ad un passato lontano, per cui io e mia figlia dovevamo passare attraverso questa valle di miseria».

Ecco l’appiglio per non far morire anche la speranza.