Rossi gela Zamparini: «Non torno al Palermo»

L'ex tecnico rosanero rispedisce al mittente la proposta del presidente palermitano che vorrebbe esonerare Pioli e riprendersi l'allenatore che la passata stagione ha portato il Palermo in finale di coppa Italia

«Un mio ritorno al Palermo? Assolutamente no, è esattamente il contrario. Hanno preso un abbaglio. In questo momento non me la sento di rientrare a Palermo, è passato così poco tempo, non mi sembra assolutamente il caso». È la risposta netta del tecnico Delio Rossi ad un possibile ritorno al Palermo, al posto di Stefano Pioli, a Radio Kiss Kiss Napoli.
«Ho parlato con il presidente Zamparini ed il direttore Sogliano e ho spiegato loro le mie ragioni. Ribadisco, non mi sento pronto, sono in trattativa con altre società», aggiunge l'ex allenatore rosanero che alla domanda su quale squadra in questo campionato lo intrigava di più ha risposto deciso: «La Roma, perché ha cambiato tutto. La questione Totti? Totti è la Roma, non è un giocatore uguale agli altri. Fai un patto con lui: sei il più importante della Roma, voglio questo da te e tu lo devi accettare. Il tecnico, a quel punto, non deve derogare a quanto detto. Allenare in Francia? Sono in trattativa con una squadra estera, fermo restando che preferirei restare in Italia», ha aggiunto Rossi.
Delio Rossi parla anche di Gorna Pandev ultimo acquisto del Napoli. «Conosco bene Pandev, l'ho preso da ragazzino e l'ho visto evolversi. A lui sono particolarmente legato, il Napoli ha fatto un grande colpo. Goran è molto bravo tecnicamente, ha un mancino delizioso, può giocare da mezzapunta o da seconda punta perché è molto forte, ha imparato anche il gioco senza palla e la rifinitura», ha spiegato. «Ripeto, è stato un grande acquisto. Rispetto alle altre squadre, il Napoli si è mosso con logica e raziocinio e quest'anno si è molto rinforzato. L'unica incognita è rappresentata dalla Champions League. Ripetersi in campionato, per una squadra non abituata al grande giro europeo, non è semplice - conclude -, perché la Champions ti toglie energie e l'attenzione, giocoforza, quando non sei avvezzo a giocare a questi livelli, ci si concentra maggiormente sulla Champions, piuttosto che sul campionato».