Ryanair cresce a Malpensa, cinque nuove rotte estive

La compagnia low cost collegherà Bruxelles, Catania, Gran Canaria, Porto e Sofia. Obiettivo 1,4 milioni di passeggeri. Altri 9 nuove rotte da Milano Bergamo che si aggiungo ad altri 5 già aperti che proseguiranno. Kenny Jacobs: "In Lombardia crescita di passeggeri del 18%, la più alta d'Italia. Un piano per sviluppare il turismo nazionale e quello estero al Sud"

Ryanair lancia nuovi voli e frequenze aggiuntive per la summer 2017 dagli aeroporti di Milano Malpensa – la base aperta un anno fa nello scalo internazionale gestito da Sea - e Milano Bergamo. E la definisce "la più ampia programmazioneestiva di sempre da Milano" perché le rotte in tutto sono 19, fra già operative che andranno avanti anche nella prossima stagione estiva e collegamenti al debutto. Con una notazione: per i due scali lombardi la crescita stimata di passeggeri è del 18% di gran lunga la più alta sul mercato italiano. E non a caso Kenny Jacobs, chief marketing officer di Ryanair spiega che "Malpensa e Bergamo sono i due migliori scali d'Italia per una compagnia low cost". Premessa che spiega la portata dell'operazione della compagnia aerea irlandese.

A Milano Malpensa sono previste 5 nuove rotte estive: Bruxelles (2 frequenze al giorno), Catania (4 al giorno), Gran Canaria (1 a settimana), Porto (4 a settimana) e Sofia (giornaliera) oltre all'incremento delle frequenze per il volo giornaliero diretto a Bucarest. In tutto sono 9 con 82 voli alla settimana e una stima di 1,4 milioni di passeggeri, ovvero 500mila in più dopo l'apertura della base.

A Milano Bergamo alle 5 rotte operative che proseguiranno per l'estate - Bordeaux (4 frequenze a settimana), Edimburgo (5 a settimana), Lussemburgo (4 a settimana), Oradea (2 a settimana) e Vigo (2 a settimana) , se ne aggiungo altre 9: Belfast (2 a settimana), Danzica (3 a settimana), Amburgo (giornaliero), Nis in Serbia (2 a settimana), Norimberga (giornaliero), Oslo (3 a settimana), Ostrava (2 a settimana), Praga (giornaliero) e Timisoara (5 a settimana). E saranno aumentate le frequenze per Budapest (giornaliero), Madrid (18 a settimana), Lanzarote (5 a settimana), Malaga (5 a settimana), Porto (11 a settimana), Rodi (5 a settimana). In totale 76 rotte con 630 voli settimanali e la previsione di oltre 9,9 milioni di passeggeri, 600mila in più. Cifra quest'ultima che porta lo scalo al secondo posto per importanza dopo quello di Dublino nel network della compagnia.

E Kenny Jacobs ha sottolineato con soddisfazione le prospettive di crescita della base lombarde e in particolare quella di Milano Malpensa che dal dicembre 2015 ha incontrato un forte gradimento da parte dei viaggiatori: "Abbiamo due aeroporti che crescono e continueranno a farlo. In tutto trasporteremo 11,3 milioni di passeggeri, supportano circa 8.500 posti di lavoro perché, come stima una ricarca di Aci – Airport Council International, ogni milione di passeggeri crea fino a 750 posti di lavoro negli aeroporti internazionali".

Il manager di Ryanair sottolinea anche un altro fatto legato all'Italia e al turismo guardando al mercato interno e a quello estero, all'incoming. "I dati dicono che 20 milioni di italiani non sono andati all'estero per loro vacanze e noi operiamo ben 60 voli su tratte nazionali che facilitano il turismo leisure degli italiani in Italia e aiutano a farlo crescere. Come vogliamo fare crescere ancora quello estero in Italia, valorizzando in particolare il grande potenziale, l' attrattività non ancora ben espressi nel Sud, in regioni come ad esempio in Calabria e in Sicilia che per noi significano già quasi 7,5 milioni passeggeri, utilizzando i grandi scali che quelli dei territori su modello di quello che è stato fatto in Spagna. La decisione del governo di revocare la tassa municipale di 2,5 euro è stata importante come quella del ministro Del Rio di rivedere le linee guida degli aeroporti – conclude Kenny Jacobs -. Nel 2017 stimiamo di portare in Italia 3 milioni di passeggeri in più, con un incremento del 10 per cento, 35 milioni da e per l'Italia contro i 32 del 2016, metteremo in linea 10 nuovi aerei con un investimento complessivo di 10 miliardi di dollari. Abbiamo anche abbassato il costo medio delle tariffe a 46 euro. Siamo in condizione di spingere il turismo internazionale, calcolando che un turista europeo su tre volerà in Italia con noi l'anno prossimo e questa è un'occasione che non può essere persa".

Ryanair ha lanciato, in occasione della presentazione della stagione estiva, un'offerta per 100mila posti a partire da 19,9 euro che si possono prenotare fino alla mezzanotte di lunedì 17 ottobre. Informazioni e prenotazioni: www.ryanair.com