Lo «s-varietà» di Paolo & Pedro per costruire una scuola a Nassiriya

La serata del 15 dicembre, al Teatro Parioli di Roma, servirà a raccogliere fondi per l'istituto femminile nella città del Sud dell'Iraq, dove l'istruzione e la formazione sono tra gli strumenti più importanti per combattere il fondamentalismo islamico

La comicità di Zelig, impersonata da Pablo e Pedro e una scuola per i bambini del lontano Iraq. Due cose che stanno su piani diversi e lontani, due cose che sembrano inconciliabili.
Eppure, basta una serata di beneficenza al Teatro Parioli di Roma e un legame stretto viene alla luce.
La serata sarà quella di mercoledì 15 dicembre e i due comici (al secolo Fabrizio Nardi e Nico Di Renzo) devolveranno all'associazione «I Bambini di Nassiriya» gli incassi del loro nuovo spettacolo, uno «s-varietà» che mescola comicità demenziale, parodie, satira e molto altro ancora.
Non è la prima volta che lo fanno, perchè già a maggio scorso hanno aiutato l'onlus con uno spettacolo il cui ricavato è servito a finanziare un corso per le mamme analfabete di Nassiriya e per l'organizzazione di un piccolo asilo per i figli delle donne in formazione.
Questa volta si tratta di realizzare un progetto più grande, che l'associazione porta avanti dal 2007: avviare i lavori per la ristrutturazione di una scuola per le bambine di Nassiriya.
Uno degli organizzatori è Alessandro Costa, professore universitario esperto di diritto internazionale, che ha lavorato molto negli scorsi anni in Iraq ed è ancora impegnato nel rilancio della crescita economica di questo tormentato Paese.
«Durante i miei molti viaggi nel Sud dell'Iraq - racconta -, con altri amici abbiamo concepito l'idea di contribuire alla ricostruzione delle scuola femminile di Al Zawra in Nassiriya. Abbiamo già raggiunto una discreta somma, ma non è ancora sufficiente. Così, abbiamo organizzato questo divertente spettacolo di beneficenza con Pablo e Pedro. Non credo ci sia bisogno di spiegare quanto sia importante in un Paese come l'Iraq rilanciare l'educazione e la cultura ed in particolare sostenere la componente femminile chenel Sud è particolarmente a rischio per le influenze del fondamentalismo».
L'associazione «I Bambini di Nassiriya» e i due comici che hanno calcato i più importanti palcoscenici di tutta Italia e partecipato a molte trasmissioni televisive di successo, si sono così messi insieme per raggiungere un obiettivo giusto.
Le risate sono assicurate, perchè Paolo & Pedro tornano sulle scene sovvertendo follemente le più tradizionali regole teatrali e cominciando rigorosamente dalla fine: ovvero dal bis.
Sì, perché se per ogni artista il bis rappresenta la conferma dell'apprezzamento del pubblico, per questi due comici è invece il pretesto per abbattere la «quarta parete» e cominciare a giocare e interagire con gli spettatori.
Lo spettacolo è scritto da Maurizio Francabandiera, Daniele Giacchetta e Manuela D'Angelo, i prezzi per la platea di 27,50 euro e per la balconata di 20,00. I biglietti, distribuiti dall'associazione, possono essere prenotati al numero 3661962795 ed all'email info@ibambinidinassiriya.onlus.org.