È già allarme influenza: 6 milioni di italiani andranno ko

L’influenza di quest’anno si prospetta insidiosa perché sarà un mix di tanti virus potenti. Si stima che colpirà circa sei milioni di italiani e che non mancheranno i virus simil- influenzali. Ecco i consigli dell’esperta per prevenire il contagio

Per questo inverno ci aspetta un’influenza insidiosa. L’allerta arriva da Maria Triassi del Dipartimento di Sanità pubblica dell'Università Federico II di Napoli. L’ esperta ha dichiarato che i rischi maggiori saranno legati alle nuove varianti di virus A, H3N2 e H1N1 che metteranno k.o. i nostri connazionali dal prossimo mese. Non mancheranno nemmeno quest’anno i virus B/Colorado e B/Phuket.

L’influenza di quest’anno si prospetta una vera e propria fusione di virus potenti. Si stima che saranno colpiti circa 6 milioni di italiani. Si prospetta inoltre che almeno altri 8 milioni di connazionali dovranno fare i conti con quelli che si definiscono “virus simil-influenzali".

Tra poche settimane si attiverà la campagna vaccinale contro l’influenza. Vaccinarsi serve per non mettere pesantemente sotto stress il sistema ospedaliero pubblico. Da anni vaccinarsi oltre ad essere un’utile forma preventiva al contagio è anche e soprattutto un dovere per preservare la salute e il benessere della collettività Maria Triassi ricorda che l’influenza spesso viene sottovalutata dai pazienti e anche dallo stesso personale medico. Eppure non bisogna dimenticare che costituisce un serio problema di sanità pubblica ogni anno. È anche una notevole fonte di costi diretti e indiretti. Costa infatti molto gestire i numerosi casi di contagio e le complicanze connesse alla malattia. Non bisogna dimenticare poi l’attuazione delle misure di controllo.

L'esperta fornisce dei validi e preziosi suggerimenti, utili per prevenire il contagio. Innanzitutto bisogna lavare frequentemente e asciugare regolarmente le mani. Occorre coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce. È bene utilizzare sempre fazzoletti monouso da smaltire correttamente. Arieggiare costantemente l’ambiente interno in casa e ufficio. Cercare di evitare di stare a contatto con chi presenta sintomi influenzali come raffreddore e mal di gola. Infine evitare di toccarsi occhi, naso o bocca soprattutto se si viaggia sui mezzi pubblici.

Commenti
Ritratto di Beppe58

Beppe58

Mer, 02/10/2019 - 15:24

mi raccomando, 6 milioni. Non uno di più, non due di meno...