Allarme 'vespa-aliena': "Le punture possono essere letali"

Quest'estate l'Italia sarà invasa dalla "vespa-aliena". Questo insetto assomiglia ad un calabrone, ma la sua puntura è letale per l'uomo

Almeno una volta nella vita, tutti sono stati punti da un'ape, vespa o calabrone, ma ora c'è la "vespa-aliena" che sta terrorizzando tutti perché le sue punture possono essere letali per l'uomo.

Originaria dell'Asia, si è diffusa anche in Europa. E ora sta allarmando l'Italia. Potrebbe essere confusa con il comune calabrone, in realtà, hanno differenze sostanziali. La "vespa-aliena" è, infatti, più piccola e ha antenne nere e zampe bicolori giallo-nere. Ma quello che preoccupa non è tanto la sua forma, quanto quello che può fare all'uomo. Secondo gli esperti, "si tratta di una specie aggressiva di vespa che può infliggere punture pericolose, potenzialmente letali per l'uomo".

La "vespa-aliena" era già arrivata in Italia l'estate scorsa, ma il numero di esemplari era ancora esiguo tanto che gli esperti non l'avevano considerata una minaccia. Quest'anno, invece, questa vespa aggressiva popolerà moltissino la nostra Penisola ed è bene sapere come comportarsi. Le persone più esposte a questo pericolo sono gli apicoltori e gli anziani. "I nostri nonni - precisano gli esperti - quando vengono punti rischiano di sviluppare reazioni più gravi perchè sono più fragili e per la presenza di malattie cardiovascolari. Meno esposti al pericolo di reazioni gravi, invece, sono i bambini che hanno tutte le difese immunitarie adatte per contrastare la forza della vespa-aliena. Fino a otto italiani su cento possono sviluppare una vera e propria reazione allergica letale".

"Correte all'ospedale se venite punti - raccomandano gli esperti. Non curatevi da soli perché il rischio dello choc anafilattico è altissimo, anzi si rischia anche qualcosa in più". Come riporta Fanpage, "Punto nel vivo” si occupa di questa emergenza e offre consigli sull'uso dell'immunoterapia specifica come prevenzione alla vespa-aliena e dell'adrenalina autoiniettabile come trattamento d'emergenza.

Commenti

yulbrynner

Gio, 02/06/2016 - 12:43

perfetto! ci mancava pure questa, vediamo quanti "fortunati" vinceranno la puntura di vespa..

agosvac

Gio, 02/06/2016 - 14:18

Vespa aliena??? Diciamo geneticamente modificata, così, tanto per creare un altro po' di terrore, come se non bastasse quello che già c'è!!!

yulbrynner

Gio, 02/06/2016 - 18:20

agosvac sospetto più che fondato!

Una-mattina-mi-...

Gio, 02/06/2016 - 23:53

LA VESPA ALIENA E' UNA RISORSA: grazie ad essa venderanno più farmaci e se si applicasse la microaccoglienza, del tipo due per comune, non ce ne accorgeremo neppure.

Raoul Pontalti

Ven, 03/06/2016 - 10:19

(ci riprovo oggi) La solita bufala...Trattasi dell'ennesimo frutto avvelenato della globalizzazione, portatoci da qualche cargo dalla Cina o dal Sudest asiatico. La Vespa velutina è sì una vespa assassina ma nei confronti delle api di cui fa strage qui in Europa perché le api nostrane non hanno sviluppato una strategia di resistenza a questa specie predatrice. Nell'uomo non causa nulla di più di quanto non causino le api stesse e le altre specie di vespe. Il pericolo rappresentato da queste vespe esotiche è la reazione allergica (anafilassi) nei soggetti ipersensibili con rischio di morte per schock anafilattico peraltro allo stesso modo degli altri imenotteri dotati di veleni consimili: in altri termini non modifica assolutamente il rischio per l'umana specie.