In arrivo gli occhiali intelligenti per contrastare la ludopatìa

Per contrastare la ludopatia, un fenomeno che si sta diffondendo a macchia d’olio in tutto il territorio nazionale si stanno progettando degli “occhiali intelligenti” capaci di riconoscere il potenziale disturbo patologico. Il progetto è realizzato dall’Università di Padova con la collaborazione dell’Università Cattolica di Milano

Per poter sapere se si è predisposti alla ludopatia basterà un paio di "occhiali intelligenti” che permetteranno di “leggersi dentro”. È ciò che sta progettando l’Università di Padova in collaborazione con l’Università Cattolica di Milano nell’ambito di un progetto coordinato chiamato “Ulss 6 Euganea”.

La ludopatia è una patologia grave che si sta diffondendo a macchia d’olio in tutto il territorio italiano. Si stima che solo nel territorio veneto almeno lo 0,8% della popolazione generale presenti un disturbo da gioco d'azzardo patologico. Risulta necessario intervenire su questa piaga sociale con efficaci azioni di contrasto, interventi di prevenzione e di informazione. Essi devono essere rivolti non solo alla popolazione generale ma anche alle altre parti a vario titolo interessate. La conoscenza risulta il primo passo per adottare stili di vita sani.

Il progetto “Ulss 6 Euganea” prevede una serie di iniziative miranti a contrastare il gioco d’azzardo e le patologie connesse. Il progetto prevede la costituzione di un tavolo di coordinamento provinciale con i principali portatori di interesse. Numerose saranno le attività previste per contrastare il gioco d'azzardo. Coinvolgeranno associazioni, enti locali, rappresentanti di categorie e istituzioni del territorio. Importante e vitale è la sensibilizzazione e il coinvolgimento dei principali attori della filiera del gioco pubblico attraverso l'elaborazione di un valido e concreto strumento per la valutazione del rischio.

Grazie a questo progetto ampio spazio verrà data alla formazione. Saranno progettati specifici corsi rivolti ai medici di medicina generale e alle assistenti sociali , agli operatori di Polizia locale, agli amministratori di enti locali. Il tutto verrà integrato con incontri di informazione e sensibilizzazione aperti alla cittadinanza e una campagna di informazione. Essi saranno sensibilizzati sulle illusioni del gioco d'azzardo attraverso lo studio della matematica, rivolta agli studenti degli istituti superiori del territorio, agli insegnanti e ai genitori.

Il modello di "occhiali intelligenti" che si sta progettando dai ricercatori coinvolti nel progetto “Ulss 6 Euganea” saranno muniti di particolari sensori capaci di carpire il potenziale ludopatico, ovvero il grado di predisposizione al rischio. Il prototipo dovrebbe essere pronto dopo l'estate, mentre per la produzione ci vorrà circa un anno.