Cellulare, torna l'allarme: "Causano tumori al cervello"

Lo studio, costato 25 milioni di dollari, è stato condotto su oltre 2500 ratti e topi esposti a varie quantità di radiofrequenze

L'esposizione alle radiofrequenze tipiche dei cellulari aumenta i casi di tumore nei ratti maschi. Lo afferma un grande studio durato due anni del National Toxicology Program statunitense, secondo cui gli aumenti, piccoli ma statisticamente significativi, riguardano proprio gliomi, un tipo di cancro al cervello, e Schwannomi (i neuriroma, tumori benigni) gli stessi riscontrati da alcuni studio epidemiologici sull'uomo.

Lo studio, costato 25 milioni di dollari, è stato condotto su oltre 2500 ratti e topi esposti a varie quantità di radiofrequenze in 21 camere progettate appositamente. La decisione di pubblicare i risultati preliminari dello studio sui ratti è avvenuta dopo che il sito Microwave News ne aveva anticipato i risultati, mentre il rapporto completo, che è stato controllato e verificato da autorità indipendenti, sarà pubblicato l'anno prossimo.

Anche se lo studio è stato condotto su ratti e topi, secondo gli scienziati che si sono occupati dell’esperimento è bene non sottovalutare il rischio. Tuttavia, per il governo statunitense non ci sono ancora abbastanza dati scientifici per dichiarare che le radiazioni dei telefoni cellulari possano essere dannose anche per gli esseri umani. Ad appoggiare la tesi del governo c’è un recente studio condotto sul suolo australiano che ha scongiurato la correlazione tra tumori e cellulari, tuttavia, quest’ultimo è uno studio statistico, pertanto non garantisce alcuna certezza. Anche se non c’è ancora alcuno studio ufficiale sugli effetti delle radiazioni dei cellulari sugli esseri umani, nell’incertezza, il consiglio è di adottare le giuste precauzioni.

Commenti

linoalo1

Sab, 28/05/2016 - 17:22

Balle!!Solo Balle!!!Il nostro corpo,anche senza telefonini,è sottoposto alle Radiofrequenze,ormai da decenni!!!Non è che,per caso,tra poco salterà fuori anche che una Marca fa più o meno male di un'altra???

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Sab, 28/05/2016 - 17:25

Dal livello mentale di chi li usa abitualmente , direi che provocano una forma di demenza.

Tuthankamon

Sab, 28/05/2016 - 17:45

Certo che si usano con moderazione i rischi ci saranno, ma molto limitati. Tuttavia vedo tante, troppe persone che usano il cellulare 12 ore e oltre al giorno. Allora si che il rischio diventa altissimo.

Ernestinho

Sab, 28/05/2016 - 21:13

Nel dubbio preferisco usarlo il meno possibile. E mi fanno rabbia coloro che lo usano continuamente!

roberto67

Sab, 28/05/2016 - 23:58

Lo studio descritto dimostra solo che ai topi fa male telefonare troppo, non dice nulla di cosa succeda a noi umani. Se lasciassero in pace i topi e facessero ricerche davvero scientifiche forse riuscirebbero a scoprire le cause di queste malattie, e quindi le cure.

attilaunnoita

Dom, 29/05/2016 - 11:06

Come ogni biennio, quando scade il contratto da ricercatore, l'opinione pubblica deve essere opportunamente spaventata (con il cancro -- altri malanni non spaventano abbastanza) per farsi rinnovare il contratto. Fra due mesi i cellulari non faranno più venire il cancro, ma fra due anni tornerà la paura. La verità è che in 60 anni di ricerche non è stata trovata alcuna evidenza scientifica. Parlare di rischio è esagerato, l'unica precauzione è quella di non farsi spaventare inutilmente e vivere una vita sana non costretta da stupidi timori.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 29/05/2016 - 23:22

Come vivevano anni fa certe persone che oggi vediamo per strada a piedi, in macchina , in autobus, in bici attaccate al cellulare mentre ciarlano freneticamente. ASPETTANO A TELEFONARE SOLO QUANDO SONO IN MOVIMENTO? Il vero male al cervello è proprio questa insulsa mania di telecomunicare anche per dirsi baggianate.