Dieci errori da evitare in palestra

Un approccio errato agli esercizi fisici può ripercuotersi sul benessere del corpo stesso, in particolare se si saltano alcuni passaggi fondamentali per la forma fisica

Siete amanti dello sport, anche se alle prime armi, nessun problema: per risultati ottimali è indispensabile seguire con costanza gli esercizi proposti dal proprio coach. Un po' di pazienza e motivazione, ecco gli ingredienti migliori per non riporre le scarpe nell'armadietto subito dopo la prima settimana. Ma perché il fisico prosegua nel suo cammino di trasformazione è indispensabile mostrare il giusto atteggiamento e la corretta attenzione, in particolare se si è alle prime armi o se ci si allena tra le mura di casa. Un utilizzo errato degli attrezzi, una postura sbagliata, evitare il riscaldamento: questi gli errori più comuni che impattano contro la voglia di perdere peso in modo positivo.

  1. Prima di ogni sessione è fondamentale riscaldare i muscoli con una serie di esercizi a basso impatto così da preparare il fisico allo sforzo ginnico, evitando di incappare in contratture, strappi e dolori a fine percorso.
    1. Se la palestra è ancora un luogo nuovo è bene chiedere consiglio al personale presente, in particolare per l'utilizzo di macchinari, attrezzi, pesi ma anche per la scelta dell'attività da affrontare così da svolgerà con le tempistiche più adatte ed assumendo la postura migliore.
  2. Il supporto di un coach è essenziale per impostare il percorso fitness più adatto alle singole esigenze, evitando di ripetere all'infinito sempre lo stesso movimento e lo stesso esercizio, stabilendo anche dei giorni di pausa per il recupero fisico post allenamento.
  3. Un programma eccessivo senza pause può avere ripercussioni sulla salute dei muscoli e delle articolazioni, cuore compreso.
  4. Il percorso dovrà risultare graduale in modo da garantire una crescita muscolare costante, il corpo deve adattarsi ai cambiamenti così da migliorare l'allenamento giorno dopo giorno.
  5. L'obiettivo finale deve risultare chiaro così da combinare la tipologia di esercizio alle singole necessità, tonificando, potenziando e bruciando dove è necessario.
  6. Ma se uno sforzo eccessivo produce fatica e dolore è meglio prendersi una breve pausa utile per un recupero adeguato, senza stressare muscoli e organi.
  7. La costanza è la chiave del successo finale, magari attraverso un programma stilato in base alle proprie capacità e alla possibilità di migliorarsi giorno dopo giorno. Vietato abbandonare e scoraggiarsi ma è indispensabile trovare la motivazione giusta per proseguire.
  8. Il sostegno è importante, specialmente da parte di familiari e amici o anche dal nutrizionista di fiducia che, se necessario, potrà consigliare la dieta più adatta da seguire. Meglio accantonare il fai da te e le diete lampo che potrebbe togliere energia al corpo affaticandolo e spossandolo più del dovuto.
  9. E per concludere l'allenamento niente di meglio che un po' di stretching così da allungare e distendere i muscoli, impedendo tensioni e problematiche fisiche.