Dieta vegetariana amica del cuore: ecco perché

La dieta vegetariana è un vero e proprio toccasana per la salute del corpo e in particolare del cuore: ecco perché

La dieta vegetariana trova sempre più sostenitori, perché è una scelta meditata con attenzione e affrontata in modo consapevole così da creare un nuovo dialogo alimentare utile per il corpo. A beneficiarne è anche il cuore stesso, grazie alla diminuzione di alimenti di origine animale spesso fonte di gassi saturi dannosi per il motore principale del corpo.

La dieta vegetariana offre una proposta ricca di cibi di origine vegetale, naturali e di stagione, dal basso impatto calorico e ricchi di grassi insaturi utili ad abbassare i livelli di colesterolo. L'alta presenza di fibre, in tandem con un uso consapevole del sale meglio se sostituito da spezie e aromi, può aiutare a tenere sotto controllo i livelli di pressione sanguigna e prevenire anche il diabete, salvaguardando il cuore.

A riconferma dell'alto effetto benefico della dieta vegetariana vi è uno studio condotto dal Physicians Committee for Responsible Medicine che, dopo una serie di confronti e prove, ha sottolineato come questo regime alimentare possa contastare anche l'aterosclerosi. La dieta vegetariana può favorire una migliore circolazione del sangue, una corretta pulizia delle arterie e il quindi il passaggio dell'ossigeno nel corpo.

Se seguita in modo adeguato, con il giusto equilibrio tra proteine vegetali, fibre e carboidrati, può agevolare anche un sano e giusto dimagrimento ove necessario riducendo al contempo i rischi legati all'ipertensione, di attacco cardiaco e abbattendo lo stress ossidativo.

Per introdurre questa scelta alimentare in modo adeguato e graduale è giusto rivolgersi a un esperto, un nutrizionista che possa stilare una dieta specifica ed equilibrata. L'improvissazione è una cattiva consigliera, potrebbe stravolgere i benefici offerti da questo regime alimentare impattando sulla salute personale.