Dimmi cosa mangi a colazione e ti dirò se sei ricco, povero o stai nel mezzo

Un nutrizionista inglese ha spiegato che dal tipo di colazione che uno fa si possono distinguere i tre status della società

La colazione è il pasto più importante della giornata e a seconda di ciò che mangi si può capire qualcosa in più delle eprsone.

L'esperto nutrizionista William Hanson ha speigato al Dailymail alcune cose davvero interessanti. Chi avrebbe potuto fare un'analisi migliore sul pimo pasto della giornata se non un inglese? Si sa, infatti, che i cittadini di oltre Manica sono ossessionati dalla colazione e a seconda di cosa si preferisce mangiare si può comprendere lo status sociale delle persone.

Non tutti i livelli della società possono mangiare le stesse cose un po' per i costi troppo elevati, ma un po' anche per il tipo di vita differente. Ad esempio, chi si trova nello strato sociale più basso, quindi ha poche disponibilità economiche, mangia cereali. Mentre chi si colloca nelle classi medie è ossessionato dagli alimenti salutari. Quindi ricercano i cibi che danno la carica necessaria senza far ingrassare.

Mentre nei piani alti, c'è sicuramente molto più tempo per godersi la colazione e quindi vengono ricercati cibi salutari ma soprattutto di ottima qualità. In primis si consumano semi di ogni sorta, poi frutta e soprattutto avocado. Chi ha davvero tempo, si gode le buonissime uova strapazzate con la panccetta. Ma il vero cibo da nobile è il piatto di Kedgeree, dentro c'è di tutto: riso, baccalà, piselli, curry, uova, cipolle, burro e molto altro.

Se pensavate che la classica "english breakfast" è la più nutriente e ottimale, vi siete sempre sbagliati perché è invece la colazione tipica di un basso status sociale. E per finire, chi beve il caffè mentre cammina dimostra il suo stress e la sua mancanza di tempo per godersi la colazione. Quindi è un impiegato stressato che deve corre al lavoro e avrà sicuramente una bruttissima giornata.