I consigli utili per riprendersi dalla sbornia

Un video della Società Americana di Chimica illustra cosa accade all'organismo dopo l'abuso di alcol e fornisce qualche suggerimento per riprendersi al meglio. Soprattutto il giorno dopo

Un video illustrato (e semplice) che racconta, in pochi passaggi, tutto quello che accade al corpo umano quando si beve troppo. Ma che, soprattutto, spiega come riprendersi dopo una sbornia. Con consigli utili su quali alimenti consumare e quanta acqua bere. A proporlo è la Società Americana di Chimica che, in un filmato di pochi minuti, riportato anche da La Stampa, descrive gli effetti dell'eccesso di alcol e le contromisure da adottare quando si abusa di drink, superalcolici, birre e vino.

Sintomi ed effetti

Disidratazione, vertigini, stanchezza, mal di testa, nausea, agitazione, diarrea e vomito sono tra i sintomi più comuni di una sbronza. E colpiscono chiunque. Gli effetti, invece, possono essere diversi e variare da una persona all'altra. In generale, però, come descrive il video, è bene sapere che l'alcol, una volta raggiunto il fegato, viene metabolizzato da due enzimi, l'ADH, che converte l'etanolo in acetaldeide, e l'ALDH, che trasforma l'acetaldeide in acetato. Secondo gli esperti, un alto livello di acetaldeide porta perdita di memoria, spossatezza, secchezza delle fauci e deterioramento cognitivo.

Gli effetti sul sonno

Ma tra le conseguenze dell'eccesso di bevande alcoliche sono numerosi anche gli effetti sul sonno, dato che l'alcol tende a far diminuire l'attività REM. Può capitare, quindi, che dopo una sbornia la qualità del sonno peggiori dando la sensazione di aver dormito poco.

I consigli

Cuocersi delle uova appena svegli è uno dei rimedi più comuni. Questo alimento contiene, infatti, un'alta concentrazione di cisteina, un amminoacido che aiuta a eliminare alcune delle sensazioni provocate da una bevuta abbondante. Tra i suggerimenti c'è anche quello di bere un bicchiere d'acqua per ogni drink consumato, perché più si beve, meno si rischia la disidratazione. Secondo gli studiosi, poi, è bene non bere un'ora e mezza prima di andare a dormire, anche per evitare di alzarsi per andare in bagno, processo che interrompe il sonno, di qualità già precaria. Oltre all'esortazione, generale, di consumare bevande alcoliche con moderazione, l'organizzazione americana suggerisce anche un pasto sostanzioso prima di bere, perché di grande aiuto nella diminuzione dell'assorbimento di alcol nel sangue.