I giovani fanno sempre più fatica a dormire bene

Una ragazza su tre soffre di insonnia, tra i maschi uno su cinque

Sempre più giovani soffrono di insonnia. Lo dice uno studio norvegese condotto da Sivertsen, dell’Istituto di Salute Pubblica norvegese che ha preso in esame studenti universitari. La ricerca è stata pubblicata sul Journal of Sleep Research e assicura che il 34,2% delle universitarie e il 22,2% dei maschi soffrirebbero di problemi riguardanti il sonno. Le ore consigliate dagli esperti per riuscire a dormire, e quindi riposare in modo soddisfacente, non dovrebbero essere meno di otto a notte. I dati invece rivelano che molto difficilmente gli intervistati hanno dichiarato di riuscire a dormire le ore raccomandate durante la settimana. Solo nel week-end la media raggiungerebbe le otto ore e mezza. Nel 2010 era il 22, 6% dei giovani ad avere problemi relativi al sonno, nel 2018 questo dato ha avuto un notevole aumento, arrivando al 30,5%, oltre un ragazzo su quattro. Secondo Sivertsen “Questi risultati sono paradigmatici di una crisi della salute mentale dei giovani, i disturbi del sonno vanno considerati con attenzione e rappresentano un possibile problema di salute pubblica per questa popolazione di individui”.

Dormire troppo o troppo poco è comunque un rischio per la nostra salute, soprattutto parlando di malattie cardiovascolari. Un recente studio ha analizzato 116mila soggetti in 21 paesi del mondo. La ricerca è stata pubblicata sull’European Heart Journal ed è stata la prima ad essere condotta a livello mondiale su tale argomento. Lo studio è stato diretto da Chuangshi Wang, del Peking Union Medical College, China. Le persone prese in esame avevano un’età compresa tra i 35 e i 70 anni e sono state osservate per un tempo di circa otto anni. Chi dormiva in media 6-8 ore per notte aveva sviluppato meno problemi cardiovascolari rispetto a coloro i quali erano soliti dormire meno di 6 ore e anche a quelli che invece dormivano da otto a nove ore. Ancor peggio per chi ne dormiva più di dieci. I problemi di sonno possono avere effetti negativi anche sul benessere psicofisico. Chi riposa in modo sbagliato è infatti spesso irritabile e stressato. E questa condizione si riversa sulla vita di tutti i giorni, sia lavorativa che personale.