I rischi del lavoro da casa? Postura sbagliata e solitudine

Lo smart working rende sereni e aumenta il profitto ma attenzione a colonna vertebrale e orologio

Daniela Uva

L'hanno battezzato lavoro agile o, per dirla all'anglosassone, smart working. Ed è la nuova organizzazione del lavoro che permette di svolgere le proprie mansioni senza essere presenti in ufficio. I vantaggi sono tanti, anche per la salute. Esercitare la professione in un luogo familiare aiuta infatti a sentirsi più sereni, tranquilli e rilassati, con effetti positivi anche sul benessere e sulla produttività.

«I lavoratori ai quali viene concessa questa possibilità vivono con soddisfazione questo atto di fiducia da parte dell'azienda, considerandola un'occasione per dimostrare le proprie capacità di raggiungere gli obbiettivi conferma Gabriele Pellicciotta, responsabile di Medicina preventiva all'Irccs ospedale San Raffaele di Milano -. É noto il rapporto diretto tra benessere psichico e funzionamento degli organi, che si traduce per esempio in migliore qualità del sonno e dei processi digestivi».

PIÙ CONCENTRAZIONE

Non è un caso che, secondo recenti ricerche, una postazione di lavoro in un ambiente confortevole stimoli la riflessione e favorisca la concentrazione, mentre la gestione più autonoma degli impegni spinge a superare i propri limiti a vantaggio della scoperta di risorse individuali, aumentando anche il senso di responsabilità. Tutto questo genera una maggiore motivazione, autostima e senso di auto efficacia, con un conseguente miglioramento dello stato di salute generale. Non finisce qui, perché avere la possibilità di ottimizzare il tempo e riuscire a conciliare in modo efficiente gli impegni personali e quelli lavorativi diminuisce stress e nervosismo, e consente anche di dedicare una parte consistente della propria giornata ad attività utili per rigenerarsi non solo a livello mentale, ma anche emotivo e fisico. Inoltre, trovarsi già tra le mura domestiche permette di organizzare con più calma la propria routine e l'organizzazione familiare. Quando si lavora da casa è però necessario ricordarsi attentamente le raccomandazioni impartite durante gli specifici corsi organizzati dalle aziende.

OCCHIO ALLA COLONNA

«Sono organizzati per offrire informazioni e formazione relativamente alle posture scorrette. Dimenticare queste regole potrebbe avere conseguenze negative sulla colonna vertebrale in primis, e su tutto l'equilibrio posturale dell'organismo di conseguenza spiega l'esperto -. Esistono poi anche dei rischi dal punto di vista psicologico, in particolare il venire meno delle relazioni sociali e del lavoro in team». Inoltre, per evitare di trasformare questa opportunità in un problema, è fondamentale scandire bene il ritmo della giornata.

«Occorre organizzarsi senza interferenze che ridurrebbero l'attenzione rischiando di rendere più difficile il raggiungimento degli obbiettivi concordati e generando stress e ansia» conclude Pellicciotta.