Nuoto: come massimizzare la perdita di calorie

Il nuoto torna al centro dell'attenzione grazie alla bella stagione e alle meravigliose imprese dei Mondiali di nuoto, come risposta ottimale per bruciare calorie

Con il ritorno dell'estate rinasce la voglia di mare, tuffi e bracciate al largo, ed ecco rifiorire l'amore nei confronti del nuoto: uno degli sport migliori per il benessere del corpo e in grado di attivare tutti i muscoli a seconda dello stile. Un'attività fisica considerata completa e caldamente consigliata da ogni medico, anche per chi non è più giovanissimo e soffre di qualche problema fisico.

Il nuoto consente di fare sport in modo positivo allenando muscoli, cuore e polmoni, con realtiva espansione benefica del torace. L'attività permette una tonificazione reale, in particolare della sfera addominale messa sotto pressione con ogni stile intrapreso e con un basso impatto nei confronti del dolore muscolare.

Il nuoto è un alleato perfetto per distendere le tensioni muscolari, per purificare la mente dopo una giornata negativa e sicuramente buttare giù qualche chilo senza sudare. La leggerezza dell'acqua rende tutto meno frustrante e faticoso, ma per bruciare le calorie in modo corretto è necessario scegliere lo stile più adatto alle proprie necessità.

Lo stile farfalla è considerato quello più completo perché permette un consumo di calorie davvero alto, circa 800 Kcal all'ora, mentre la rana segue con 700 Kcal all'ora dove tricipiti, deltoide e dorsali sono i muscoli più impiegati e messi sotto sforzo. Con il dorso si possono bruciare circa 600 Kcal all'ora e infine lo stile libero permette di bruciare un numero inferiore di calorie, rispetto ai tre stili precedenti, ma vi è un coinvolgimento e una distensione muscolare quasi totale.

Per un risultato ottimale è importante risultare costanti con la frequenza e con la pratica stessa, effettuando un po' di riscaldamento muscolare prima di entrare in acqua e affrontare la sequenza di vasche. Meglio affidarsi ad un corso che comprenda la presenza di un istruttore, figura professionale importantissima perchè può correggere errori e bracciate poco funzionali.