Olio extra vergine d’oliva, prezioso alleato della nostra salute

Una vera medicina naturale in grado di prevenire e combattere molte patologie, tra cui il tumore intestinale

Che l’olio extravergine d’oliva abbia molte qualità è ormai risaputo, ma adesso arriva la conferma della scienza. Questo prezioso alimento dorato è una vera medicina naturale in grado di prevenire e addirittura curare alcune malattie. Secondo una ricerca condotta da Antonio Moschetta, Ordinario di Medicina dell’Università di Bari e ricercatore della Fondazione Airc, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro, l’olio extravergine di oliva sarebbe in grado di prevenire e combattere i tumori intestinali. Gli esiti dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Gastroenterology.

Come ha spiegato Moschetta, “l'olio extravergine di oliva è ricco di acido oleico, una sostanza in grado di regolare la proliferazione cellulare. In studi preclinici abbiamo simulato geni alterati e stati di infiammazione intestinale, dimostrando che la somministrazione di una dieta arricchita di acido oleico è in grado di garantire notevoli benefici per la salute”. Attraverso questo studio, il team di ricercatori è giunto alla conclusione che in una dieta priva o carente di acido oleico possono sopraggiungere infiammazioni che con il tempo portano allo sviluppo spontaneo di tumori intestinali. Nel caso in cui si aggiunga acido oleico nella dieta, verrebbe a ripristinarsi la normale fisiologia intestinale con conseguente riduzione dell’infiammazione e anzi un aumento della protezione contro la formazione dei tumori.

Inoltre l’olio extra vergine di oliva contiene vitamine, antiossidanti, acidi grassi monoinsaturi e fitosteroli. Proprio per la presenza di acidi grassi è considerato un importante alleato anche nella prevenzione di malattie cardiovascolari. Contribuisce anche a rallentare il deterioramento mentale e quindi a contrastare malattie neurologiche come l’Alzheimer. L’olio extra vergine di oliva è quindi un vero toccasana per la nostra salute.