Arriva l'ora solare, i disagi e i rimedi

Ogni anno a fine ottobre le lancette del nostro orologio tornano indietro di un’ora per dare spazio all’ora solare. Questo cambiamento provoca numerosi disagi a livello fisico e psicologico come emicranie, insonnia, depressione e nervosismo

Ogni fine ottobre entra in atto l’ora solare. Quest’anno è fissata tra sabato 26 ottobre e domenica 27.

Dovremo portare indietro le lancette dei nostri orologi dalle tre alle due. Potrebbe essere l’ultima volta che adottiamo questo sistema di orario perché tra luglio e agosto 2018 è stata avanzata la proposta di abolizione del cambio dell’ora. Quasi cinque milioni di cittadini dell’Unione Europea infatti si sono espressi a favore della sua abolizione in una consultazione specifica all’Unione Europea. Ad esprimersi favorevolmente a questa proposta è stato il 76% dei votanti. L’Italia non ha ancora preso una posizione in merito.

Il cambio dell’ora provoca molti disagi a livello fisico e psicologico. In molte persone si riscontra la cosiddetta sindrome da jet lag, Essa è determinata dalla mancanza di sincronia tra l’orologio biologico dell’organismo e il ciclo giorno-notte su cui esso è regolato.

Ecco i principali disturbi psicofisici legati all’ora solare e i rimedi utili:

- Alterazione del ciclo del sonno: si potrebbe riscontrare difficoltà ad addormentarsi nei primi giorni successivi al cambio di orario. Per contrastarli efficacemente bisognerebbe riprogrammare il risveglio non variando l’orario della sveglia mattutina. Sarebbe opportuno inoltre consumare una cena leggera prima di andare a letto ed evitare alcol e caffè;

- Sbalzi d’umore repentini: con la riduzione delle ore di luce, durante la giornata la gente si sente nervosa, vulnerabile e depressa. Si consiglia di esporsi quanto più possibile alla luce del sole, soprattutto nelle prime ore della giornata. Curare l’alimentazione in questi casi è di fondamentale importanza. Largo spazio allora ai cibi che stimolano nel nostro organismo la produzione dell’ormone della felicità, la serotonina come cioccolato, banane, ananas, spinaci, fagioli verdi;

- Inappetenza improvvisa: l’alterazione dei ritmi biologici dell’organismo provoca l’inappetenza. Bisogna solo riabituarsi gradualmente ai nuovi orari;

- Tensione muscolare: cambiare i ritmi naturali scatena dolori muscolari e forti emicranie. Si potrebbe rimediare a questi disturbi praticando del sano esercizio fisico all’aperto ogni giorno. Anche fare una passeggiata di venti minuti ogni giorno può essere proficuo per il nostro benessere psicofisico.